Back

YouTube. 14 anni fa il primo video.

Youtube. 14 anni fa il primo video. 100 milioni di video caricati nel primo anno di attività. Nel 2006 l’acquisto da parte di Google per 1,65 miliardi di dollari. Fino agli attuali 1,8 miliardi di utenti mensili attivi. Una start up che ha rivoluzionato il modo di vivere l’arte, l’informazione e la comunicazione in tutto il mondo, diventando una fonte universale di cultura. Ecco i numeri e i segreti di questo successo planetario.

Il primo video su YouTube

Alle ore 20.27 del 23 aprile del 2005, un giovanissimo studente di informatica carica sulla neonata piattaforma il primo video, intitolato “Me at the zoo”. Lui è Jawed Karim, uno dei tre fondatori di Youtube, assieme a Steve Chen e Chad Hurley. I tre si sono conosciuti lavorando per PayPal. Nel video si vede Jawed Karim che parla davanti a una gabbia di elefanti nello zoo di San Diego in California. L’idea di partenza era infatti quella di creare un sito dove gli utenti potessero mostrare i propri video amatoriali a una cerchia relativamente ristretta di parenti, amici e conoscenti.

18 secondi che hanno cambiato la cultura mondiale

Ma quei 18 secondi, caricati dal cofondatore e primo utente in assoluto (col nickname “Jawed”), saranno la trasmissione pilota di quello che il sociologo Manuel Castells definisce “il più grande mezzo di comunicazione di massa al mondo”. La qualità e la quantità di rivoluzioni indotte da YouTube sono tali da rendere impossibile, dopo soli 14 anni, trarre qualunque tipo di conclusione. Uno dei problemi principali emersi con l’esplosione di YouTube è quello della violazione dei diritti d’autore. Ma il tema è assai più ampio. In tutto il globo, editoria musicale, industria cinematografica, emittenti TV mainstream, mondo dell’informazione, della pubblicità, e non per ultimo della divulgazione scientifica, sono solo gli esempi più importanti dei “territori” aggrediti, conquistati e riprogrammati dalla forza travolgente di Youtube.

Un po’ di numeri per capire

Mentre questo articolo viene scritto, il video numero uno di Youtube ha raggiunto 66.099.596 visualizzazioni. Ad oggi YouTube è il terzo sito web più popolare al mondo e la seconda piattaforma social più attiva. Ogni minuto vengono caricate circa 300 ore di video. Ogni giorno sono oltre 5 miliardi le visualizzazioni. Oltre 30 milioni gli utenti attivi per una media di 40 minuti al giorno.

Broadcast yourself: il segreto del successo della TV del terzo millennio

Il fattore scatenante di questo successo planetario risiede nell’offerta agli utenti di partecipare attivamente alla produzione editoriale. L’utente è trasformato da spettatore passivo a membro attivo, da semplice fruitore di un servizio a coprotagonista in scena. Se il web è la piazza globale dove tutto il mondo può incontrarsi, ecco che YouTube offre la possibilità di mettere in piazza la propria “mercanzia”, sia essa frutto dell’ingegno, un prodotto o un messaggio per un dato target di pubblico. E l’offerte è rivolta a chiunque: a singoli individui, alle organizzazioni, alle società private o pubbliche, alle aziende, ai governi e a qualunque altro tipo di utenza immaginabile.

Red

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup