Back

Vie Cave: misteriose strade millenarie a 30 metri di profondità

Vie Cave. Strade millenarie scavate nel tufo a decine di metri di profondità. Scoprite con noi queste meraviglie del genio etrusco.

La Toscana etrusca

Impakter Italia aveva già accennato a queste infrastrutture scavate nel tufo, parlando del piccolo borgo di Pitigliano. È infatti incamminandosi da centri come Pitigliano, Sovana, e Sorano che ci si può immergere quasi letteralmente nel mondo etrusco. Da questi tre borghi le Vie Cave si irradiano come una ragnatela disomogenea formando un grande complesso infrastrutturale millenario, suggestivo come pochissimi altri luoghi al mondo. Alcuni sentieri sono verdi e rigogliosi, mentre altri sono paradisi rocciosi di muschi e licheni.

“Via Cave” significa strada delle caverne. Gli Etruschi hanno realizzato queste sbalorditive vie di comunicazione utilizzando utensili manuali, scavando la roccia tufacea che abbonda nella Maremma Toscana meridionale. Raggiungono una profondità di 30 metri e anche di più. Alcune sono abbastanza larghe da far pensare che sarebbe stato possibile farvi transitare piccoli carri. Altre invece sono molto strette e potevano essere utilizzate tutt’al più per il trasporto di persone e animali da soma.

La funzione delle Vie Cave

Il vasto complesso delle Vie Cave comprende sia siti pagani e che siti cristiani, inclusa una necropoli. C’è un ampio dibattito su come e perché gli Etruschi abbiano realizzato queste particolari strade nelle profondità rocciose. A tale proposito si hanno diverse teorie. Alcuni studiosi sostengono che lo scopo principale fosse nascondersi e proteggersi dagli assalti dei banditi o dagli eserciti nemici. In particolare dopo l’ascesa di Roma, l’antica civiltà che dagli Etruschi ha preso vita e degli Etruschi è stata in seguito la principale rivale, fino a prevalere e inglobarne del tutto il territorio.

https://commons.wikimedia.org/wiki/User:Sailko

Foto: Sidvics

Altri esperti parlano di un metodo primitivo per spostare l’acqua dagli altipiani alle valli, altri ancora di strade atte al trasporto e al commercio tra insediamenti, oppure di percorsi per pastori che conducono il bestiame ai fiumi. Accanto a quanti ipotizzano funzioni pratiche c’è anche chi  ritiene fossero percorsi cerimoniali che conducevano a siti aventi funzione religiosa. Alcune vie hanno immagini cristiane sacre più moderne, simboli scolpiti e santuari che sono stati installati per proteggere dagli spiriti pagani malvagi.

Un’occasione di ripartenza post pandemia

Le Vie Cave rappresentano una meta perfetta per unire turismo lento e sostenibile alla necessità di sicurezza in questa fase di ripartenza. Come afferma entusiasta Irene Lauretti, assessore comunale alla Cultura e al Turismo del Comune di Pitigliano: “essendo attività all’aperto, le escursioni sono una delle iniziative straordinarie che questo nostro territorio può offrire, per tornare a viaggiare in sicurezza dopo il lockdown”. Molte infatti sono state le iniziative portate avanti nell’estate scorsa e che quest’anno saranno riproposte per invogliare gli amanti di questa turismo di qualità.

Foto in copertina: Sailko

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup