Back

I nuovi e vecchi lavori della green economy

Dal muratore green all’ecodesigner. Le opportunità di lavoro nella green economy, i green jobs, sono tante, alternandosi tra profili totalmente nuovi ad altri che si riadattano a un modello economico più sostenibile, specie nel caso di lavori più manuale. Il rapporto GreenItaly, pubblicato dalla fondazione Symbola e da Unioncamere (qui l’articolo che lo spiega punto per punto), descrive in maniera puntuale l’impatto sul mondo dell’occupazione dell’economia verde. Sono vari i lavori indicati.

La figura principale, forse il prototipo dell’economia circolare (qui un approfondimento sul tema), è il riparatore di macchinari, che evita di dover acquistare un nuovo impianto. Un’operazione che richiederebbe lo smaltimento di quello precedente. “Chi si occupa di manutenzione e riparazione realizza la possibilità di allungare il ciclo di vita dei prodotti, sottraendoli ad un prematuro accantonamento o dismissione, anche nell’ambito delle industrie più pesanti”, è il senso del discorso. L’abc dell’economia circolare, appunto.

La calce della green economy

Ristrutturazione edile

Foto di kalhh da Pixabay

C’è poi il muratore green: il mercato edile, grazie alle ristrutturazioni incentivate dai finanziamenti pubblici, “è diventato uno degli ambiti privilegiati della transizione ecologica ed energetica”, sottolineano gli autori della ricerca. Il superbonus 110% è probabilmente l’esempio che più balza all’attenzione. Ma già prima erano stati introdotti ecobonus e sisma bonus per favorire la riqualificazione delle abitazioni.

Sottolinea il dossier GreenItaly: “I professionisti di questo ambito sono quelli che impastano e lavorano la calce, alzano (o demoliscono) muri, si occupano delle stuccature, preparano le strutture per porte e finestre, posano i pavimenti, predispongono le tracce per gli impianti idraulici ed elettrici. Sono, per dirla in breve, quei professionisti che, seguendo e interpretando i disegni e le indicazioni dei progettisti, costruiscono o rigenerano le nostre case o i nostri luoghi di lavoro”. Con una particolarità: la necessità di conoscere e impiegare materiale con minore impatto ambientale. 

Ecodesigner, prototipo dei green jobs

Un ruolo più commerciale è invece quello del responsabile vendite a marchio ecologico. Il compito “è quello della rilevazione e ricerca di customer satisfaction, dell’analisi della segmentazione dei mercati clienti, della definizione dei target e delle leve di marketing per le fasi di lancio, posizionamento e sviluppo del prodotto”. 

Se questi mestieri sono una versione riadatta di competenze preesistenti, altre professioni emergono con l’avanza dell’economia verde. È il caso dell’ecodesigner che “progetta prodotti e servizi che siano sostenibili e innovativi, avendo come obiettivo finale la riduzione dell’impatto ambientale, sia per quanto riguarda la produzione, sia per l’utilizzo e lo smaltimento finale o, meglio ancora, il riciclo/riuso”. Sempre più prezioso è l’ingegnere energetico, che idea e “gestisce impianti in modo tale da ridurre i consumi di materie prime e di energia”. E sono interessati tutti i comparti: industriale, civile, agricolo e  trasporti. “L’iter di studi prevede la laurea e, per avere il titolo di ingegnere, l’iscrizione al relativo albo”, riferisce il dossier GreenItaly.

Informatici verdi

L’attenzione a uno sviluppo sostenibile ha favorito la nascita di un nuovo ruolo, quello dell’informatico ambientale, che lavora allo “sviluppo di software e applicazioni dedicate all’ambiente richiede professionalità specifiche che – oltre alle tradizionali competenze di settore- devono sviluppare una conoscenza specializzata dei nuovi ambiti, come per esempio il green building”.

Infine, ma non ultimo per importanza, c’è il certificatore della qualità ambientale. Si tratta di una figura sia di controllo, che compie le ispezioni presso le imprese per verificare la presenza delle certificazioni ISO9002 e ISO14001, che di preparazione, visto che predispone “le pratiche relative alla certificazione ed al controllo del sistema qualità delle aziende clienti; prepara e aggiorna la normativa, esegue verifiche ispettive, stila relazioni e rapporti tecnici”.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup