Back

Il CNR rivoluziona il fotovoltaico: ora è mini

Uno smartphone formato fotovoltaico. In grado di risolvere l’atavico problema della durata della batteria portando dei mini-pannelli poco ingombranti. Sì, proprio così: il sole è pronto a dare la ricarica al telefonino, cambiando – per non dire rivoluzionando – le possibilità di averlo sempre carico nelle ore trascorse all’aperto, senza la necessità di cercare disperatamente una presa o di non dimenticare la power bank (che comunque va tenuta sempre carica, altrimenti sono “guai”, si fa per dire).

Così lo smartphone si ricarica al sole: il prototipo italiano a impatto zero

Del resto, è noto, che la durata della batteria è il problema principale dei nostri super usati telefonini, tanto che le aziende produttrici si soffermano su questo punto. Ma il risultato è importante anche sotto un altro aspetto, non semplicemente utilitaristico: questo metodo elimina spreco di energie e produzione di emissioni inquinanti. Il mercato è quindi a un punto di svolta importante, grazie alla ricerca del NewPV del Cnr-Imem a Parma. Il gruppo di esperti ha ideato dei pannelli fotovoltaici utilizzabili per ricaricare lo smartphone o il tablet eliminando qualsiasi impatto ambientale. Perché l’energia prodotta arriva dalla fonte più rinnovabile: il sole.

fotovoltaico cnr

Sole per la batteria

“L’idea di questi sistemi nasce dal bisogno sempre più urgente di avere smartphone e tablet sempre funzionanti e connessi alla rete mobile. Il sovrautilizzo di questi dispositivi riduce l’autonomia della batteria, che necessita quindi di essere ricaricata più volte al giorno”, spiega Stefano Rampino del Cnr-Imem. “Quando si è lontani da casa, in giro per le città o in posti di villeggiatura – osserva il ricercatore – è sempre difficile trovare una presa elettrica con la quale ricaricare lo smartphone. I powerbank sono ottime soluzioni per aumentare l’autonomia della batteria, ma anche loro devono essere caricati preventivamente. Il nostro sistema, chiamato NewPV-3, permette di utilizzare l’energia solare liberamente, in qualsiasi luogo ci si trovi, sfruttando un mini-modulo fotovoltaico opportunamente ingegnerizzato per caricare fino a 6 smartphone contemporaneamente, senza il bisogno di essere connessi alla rete elettrica, a costo zero ed a zero emissioni di CO2”.

Ma come funziona esattamente? I mini-moduli fotovoltaici elaborati dai ricercatori italiani hanno una dimensione ridotta: occupano un’area massima di 50×60 centimetri quadrati. Un’altra differenza rispetto ai pannelli tradizionali è il peso molto minore grazie all’impiego di materiali di incapsulamento innovativi e molto leggeri, montati su telai di plastica flessibili. La fase sperimentale è condotta… a bordo piscina.

fotovoltaico cnr

 

Pannelli per qualsiasi occorrenza

“Tre dei sistemi (lettino, ombrellone e tenda da sole) sono installati presso la Piscina Baia Blu, all’interno del Campus Universitario di Parma”, prosegue Rampino. E per il trasporto? Come si può fare. Anche su questo il ricercatore del Cnr ha una risposta: “I mini-moduli possono essere trasportati, installati e disinstallati facilmente, non necessitano di alcun tipo di manutenzione, sono resistenti all’acqua e a limitate deformazioni meccaniche. Ogni sistema è dotato di un mini-modulo solare collegato ad un’unità operativa, a cui si connettono i dispositivi da caricare mediante prese Usb e accendisigari”.

Il sistema può essere usato in tanti modi, non solo in spiaggia o in piscina, ovviamente. È possibile l’installazione, ovviamente temporanea, a pareti degli edifici, tettoie, tendoni, tavoli. I mini-pannelli possono quindi diventare addirittura un ritocco estetico. A patto, ma questo non dipende dai ricercatori, di avere del buon gusto. Ma questo non dipende dai ricercatori…

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup