Back

Una start up per l’agricoltura

Start up italiana escogita un sistema per l’irrigazione che controlla da remoto i parametri ambientali di piante e terreni. L’azienda si chiama Revotree ed ha sede a Milano. Nel 2018 si è aggiudicata il Premio Speciale Amazon Web Services per i suoi successi nello sviluppo del campo dell’agricoltura intelligente. Si tratta insomma di una start italiana di successo, che più volte ha destato l’interesse della stampa straniera specializzata.

Impakter Italia ha intervistato Cosimo Calciano, CEO e fondatore di Revotree, per farci raccontare quello che c’è da sapere su questa innovazione in grado assistere l’agricoltore durante l’intera stagione irrigua. Ecco cosa ci ha risposto.

Da dove avete iniziato?

La soluzione nasce da una necessità percepita dal fondatore, Cosimo Calciano. Affiancando il padre nella gestione dell’azienda agricola di famiglia, ha constatato con mano la difficoltà nel controllo dello stato effettivo di umidità dei terreni e nel prendere decisioni precise in merito alla gestione dell’irrigazione delle colture legnose. Un’analisi del panorama odierno dell’agricoltura italiana ha messo in evidenza come solo l’1% degli agricoltori ad oggi giovi dei vantaggi dati dall’utilizzo di sistemi di agricoltura di precisione (dati Mipaaf), vantaggi non solo per l’agricoltore, ma anche per l’intero ecosistema, poiché tesi a rendere efficiente l’input di risorse naturali necessarie alla produzione.

 

Come funziona il sistema che avete progettato?

Il sistema è composto da dispositivi in grado di fornire informazioni riguardanti l’umidità del terreno, la temperatura e l’umidità dell’aria, oltre agli eventi meteorologici. Facili da installare, autonomi energeticamente e distribuiti strategicamente tra i filari, comunicano direttamente su smartphone le informazioni raccolte.

Quali sono oggi i vostri clienti?

Oggi abbiamo 20 aziende agricole che stanno usando i nostri sistemi. Le aziende che stanno usando i nostri dispositivi spaziano dalle coltivazioni di albicocche in Basilicata, alle olive pugliesi o al mais lombardo (in fase sperimentale). Inoltre, collaborazioni con centri di ricerca come l’Università statale di Milano o il dipartimento di agricoltura di Ginevra ci permettono di sviluppare nuovi modelli o di lavorare su nuove colture.

 

In termini di sostenibilità, quali vantaggi concreti derivano per l’ambiente e la comunità dalle soluzioni da voi sviluppate?

Gli agricoltori che utilizzano il nostro sistema possono risparmiare fino al 50% d’acqua per l’irrigazione, risparmiare sull’utilizzo di fitofarmaci e fertilizzanti e soprattutto incrementare la produttività aziendale. Da un punto di vista di sistema questo si traduce nella possibilità di risparmiare fino a 1 miliardo di metri cubi di acqua.

Da quali professionalità è composto il vostro team?

Attualmente la nostra start up è composta da ingegneri e designer del Politecnico di Milano e agronomi dell’Università statale di Milano, che si sono impegnati nello sviluppo del prodotto e ingegnerizzazione. Adesso siamo alla ricerca di collaboratori per lo sviluppo del business e delle vendite.

Mauro Pasquini

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup