Back

Tigri ed Eufrate, da culla del mondo a culla di morte

Il Tigri e l’Eufrate, i due fiumi forse più famosi del mondo hanno avuto un’importanza storica enorme, legata alle civiltà antiche che hanno abitato la Mesopotamia – “la terra in mezzo ai fiumi” e che hanno dato inizio ai primi grandi insediamenti: qui sono state trovate le più antiche tracce di coltivazione intenzionale della terra – cioè dell’agricoltura –  qui si sono nate le città più antiche e si sono formati secondo quello che si sa, i primi Stati della storia dell’uomo. Oggi la situazione è drammaticamente diversa.

Quattro milioni di persone in procinto di lasciare le loro case, 250 mila con problemi di accesso all’acqua, 120 mila in ospedale lo scorso anno per problemi sanitari dovuti alla qualità dell’acqua. Le cifre, da un rapporto di Human Rights Watch, dipingono un quadro desolante e preoccupante intorno ai due fiumi forse più famosi della storia nel loro corso in Iraq, “il paese dei due fiumi”.

Tigri

Il fiume Tigri

Nascono in  Turchia, nella parte alta formano una sorta di isola che gli arabi chiamarono al Jazira (l’isola appunto) per rincontrarsi nei pressi di Bagdad e poi proseguire verso sud nella zona delle cosidette paludi salmastre, dove vivono delle popolazioni rurali di religione sciita. Corsi d’acqua che a causa della sempre più alta richiesta di energia elettrica hanno conosciuto una riduzione dei loro flussi dovuta alla costruzione di numerose dighe sia in Turchia che in Siria ed Iraq.  A questo va aggiunto l’aumento della siccità da un decennio a questa parte, la corruzione, la cattiva gestione delle scarse risorse e naturalmente la guerra dal califfato in Iraq.

Tigri ed Eufrate

Case galleggianti sul delta del Tigri ed Eufrate

Si parla di 600 milioni di danni alle infrastrutture idriche causate dalla guerra in Iraq contro lo Stato islamico. Una situazione al limite che rischia di trasformarsi in un boomergan anche in Siria. Ad Idlib, secondo l’Unicef, otto impianti idrici sono stati attaccati, nelle scorse settimane, con un impatto sull’accesso all’acqua per quasi 250.000 persone.

I combattimenti in corso nel nord-ovest del Paese hanno preso di mira servizi pubblici, fondamentali per i bambini e le famiglie specie in questo periodo mentre aumenta l’afa estiva.

Tigri ed Eufrate

Il corso dei due fiumi Tigri ed Eufrate

E per dare il senso di quanto l’acqua in Medio Oriente valga come e più del petrolio eccome come la Turchia ha sfruttato da decenni il corso dell’Eufrate: la diga di Atatürk Dam, per citare una delle tante dighe costruite da Ankara, ha 25 anni e serve all’irrigazione ed a scopo idroelettrico con una potenza installata di 2.400 Megawatt. La potenza totale degli impianti turchi sull’Eufrate è circa 6.400 Mw, più altri 300 sull’alto Tigri. Siriani ed iracheni rivali su questa valle del Tigri della Turchia hanno cercato di opporsi a queste mega costruzioni ma senza successo. Perché anche la Siria, ricava acqua ed energia (1.350 Mw) dalle proprie grandi dighe; e perfino l’Iraq più a valle ha ben 1.060 Mw installati a Mosul sul Tigri e 660 Mw sull’Eufrate a Haditha.

 

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup