Back

Sviluppo sostenibile: Orange Fiber l’azienda siciliana che fa tessuti con le arance

Su impakter.it ci siamo occupati spesso della moda che sta cambiando – o provando a farlo – strada, indirizzandosi verso un nuovo modo di produrre abbigliamento e tessuti che siano sostenibili, attenti all’ambiente.

 

Risultati immagini per orange fiber

In Italia abbiamo dal 2014 un’esempio coloratissimo ed efficientissimo di questo cammino: si chiama Orange Fiber, è a Catania, ed è di due donne, Adriana Santonocito ed Enrica Arena. Fanno tessuti sostenibili dai sottoprodotti degli agrumi, delle arance in particolare. “Il nostro brevetto in realtà copre tutti gli agrumi – ha spiegato ad Impakter.it, Enrica Arena – ma il limone per esempio ha già un suo mercato secondario così per adesso siamo concentrate sulle arance“.

 

 

Risultati immagini per orange fiber

 

 

L’idea di realizzare un tessuto con le arance è di Adriana Santanocito che nel 2012 studiava a Milano Design di Moda. Al 3° anno decise di fare una tesi su materiali e tessuti sostenibili “Un qualcosa – racconta ancora Enrica Arena che per l’azienda segue il project management, la comunicazione e la partecipazione a bandi e concorsi nazionali ed internazionali – che all’epoca era assolutamente una novità. La sua insegnante la mise in contatto con una docente di chimica del Politecnico di Milano. E da lì è cominciata la storia, la partecipazione ai primi bandi e concorsi. Noi eravamo coinquiline io mi occupavo di di comunicazione e lei mi chiese di aiutarla. Dopo aver vinto un concorso in Italia bisognava andare a partecipare ad un altro in Spagna e lei mi chiese di andarci perchè, mi disse, “con l’inglese te la cavi meglio tu!”.

E da allora è stato un passo dopo l’altro fino all’iscrizione nel registro italiano delle start-up, ai contatti con le prime aziende, alla prima produzione.

Risultati immagini per orange fiber

Si parte dalle oltre 700.000 tonnellate di sottoprodotto che l’industria di trasformazione agrumicola produce ogni anno in Italia e che altrimenti andrebbero smaltite, con dei costi per l’industria del succo di agrumi e per l’ambiente. Orange Fiber ne ricava – ovviamente usando una parte di quelle 700mila tonnellate – una cellulosa d’arancia da utilizzare in alcuni processi per creare tessuti. “Nessuna produzione è neutra rispetto ai rifiuti – aggiunge Arena – e neanche noi lo siamo.  Lavoriamo molto sullo smaltimento corretto dei nostri e per esempio, l’acqua che usiamo per adesso diventa una soluzione acquosa che viene purificata ma stiamo cercando il sistema di riutilizzarla. Stiamo facendo questa operazione in Sicilia perché io ed Adriana (Santanocito,ndr) volevamo da sempre fare qualcosa di sostenibile ed utile per la nostra terra, la Sicilia. Ma esportando il nostro marchio non solo in Italia anche all’estero stiamo crescendo non solo in termini di produzione ma anche di idee e impiego“.

Risultati immagini per orange fiber

La Orange Fiber s.r.l. è composta da 8 membri: Adriana Santanocito, ideatrice & socio fondatore, specializzata in fibre tessili innovative; Enrica Arena, socio fondatore, specializzata in marketing, comunicazione e raccolta fondi; Francesco Virlinzi e Antonio Perdichizzi imprenditori; Corrado Blandini, legale; Andrea Bonina, CTO; Giovanni De Caro, Financial Advisor; Moreno Petrulli, esperto di prodotto.

Quattro collaboratori completano il team: un chimico industriale, uno specialista di processo tessile, un advisor di management aziendale e venture financing e una social media specialist. Il progetto ha una sede siciliana e una casa milanese.

Nel 2017, in occasione della Giornata della Terra, è stata presentata la Ferragamo Orange Fiber Collection, la prima collezione moda realizzata con gli esclusivi tessuti da agrumi dalla celebre e storica maison fiorentina Salvatore Ferragamo, che ha sposato i valori etici alla base del progetto dando forma al tessuto e mostrandone le potenzialità.

 

Risultati immagini per orange fiber

Farci conoscere è stato soprattutto un viaggio nella storia. Quella mia e di Adriana – racconta Enrica Arena – di due ragazze “emigrate” da Catania a Milano con un’idea in testa. Quella dell’idea di Adriana, della creazione del logo, del processo produttivo ed oggi possiamo dire del valore aggiunto di chi acquista i nostri tessuti. Non siamo i primi che facciamo materiali innovativi ma spesso questi vengono creati in laboratorio e quando vengono raccontati perdono il contatto con la storia, con le radici territoriali. Il futuro a breve termine risiede nell’apertura di un nuovo e più grande stabilimento in Sicilia dove produrre entro due anni 60 mila tonnellate di tessuto, grazie ad una campagna di raccolta fondi che oggi ci porta ad avere più di 350 soci. E poi di guardare oltre i nostri confini a mercati dove le arance sono un prodotto importante come gli Stati Uniti o il Messico. E certamente alla collaborazione con altre aziende che fanno materiali assimilabili al nostro“.

 

 

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup