Back

Studiare Marte per capire i cambiamenti climatici della Terra

“I cambiamenti climatici sono uno dei motivi per cui Marte si è trasformato. Comprendere meglio le dinamiche meteorologiche e i cambiamenti atmosferici su Marte ci dà un pezzo del puzzle su ciò che è successo su quel pianeta e quel che potrebbe accadere sulla Terra”. Parole del ministro di Stato degli Emirati Arabi Uniti per le Scienze Avanzate, Sarah Al Amiri.

Gli Emirati Arabi Uniti hanno sviluppato e lanciato una serie di satelliti nel 2019, ed hanno inviato il primo astronauta degli Emirati, Hazza Al Maansouri alla Stazione Spaziale Internazionale. Ora gli Emirati hanno lo sguardo fisso su Marte. E il culmine di tutti i loro sforzi è la Sonda della Speranza, destinata a orbitare intorno al pianeta rosso entro il 2021.

Ora che il cambiamento climatico rappresenta una delle più grandi minacce che l’umanità abbia mai affrontato, il ministro Al Amiri e parte della comunità scientifica ritengono che studiare il pianeta rosso aiuterà a fare un po’ di luce su ciò che è in serbo per il nostro pianeta.

“Ci permetterà di comprendere meglio il cambiamento climatico sulla Terra – ha detto Al Amiri – e ciò che di solito accade naturalmente quando si tratta di cambiamenti climatici. Quindi, alla fine, quando invieremo gli umani su Marte, questo ci permetterà di capire meglio ciò che dovremo affrontare”.

Hazzaa Al Mansoori, il prim0 astr0nauta degli Emirati

Raggiungere Marte significherà anche grandi cambiamenti per gli Emirati Arabi Uniti. Migliaia di strumenti scientifici saranno utilizzati per raccogliere tutti i nuovi dati marziani, compreso uno spettrometro a infrarossi per studiare i sistemi di nubi della bassa atmosfera, i cicli di anidride carbonica e le temperature.

Gli scienziati si affideranno anche a un imager esplorativo per immagini ad alta risoluzione e per comprendere meglio i raggi UV nella bassa atmosfera e a uno spettrometro a raggi ultravioletti che esamina la velocità con cui l’idrogeno e l’ossigeno fuoriescono dall’alta atmosfera di Marte.

Omran Sharaf, responsabile del progetto della missione Emirates Mars, sostiene che studiare Marte è un buon modo per affrontare le sfide che si presentano negli Emirati Arabi Uniti.

Si tratta di affrontare le nostre sfide nazionali quando si tratta di acqua, cibo e risorse energetiche. E si tratta di generare conoscenza che sarà al servizio dell’umanità. Il governo degli Emirati Arabi Uniti voleva vedere un grande cambiamento nell’ecosistema che abbiamo quando si tratta di costruire un’economia creativa, competitiva e innovativa basata sulla conoscenza. E ha guardato allo spazio come a un mezzo per farlo. E la missione Emirates Mars è il catalizzatore di questo grande cambiamento“.

Il r0ver Curi0sity su Marte

La sonda impiegherà 7 mesi per fare il viaggio verso Marte, e poi inizierà il peri0d0 più complicato della missi0ne. Entrare nell’orbita di Marte è un’operazione difficile, c’è un ritardo di quasi 30 minuti tra la sala di controllo sulla Terra e la sonda in orbita, dunque la sonda deve mu0versi in autonomia.

La navicella spaziale punterà i propulsori verso Marte e di fatto rallenterà, ma serve equilibri0 perché troppa velocità o troppa lentezza potrebbero voler dire mancare l’obiettivo. Data l’immensa distanza tra la Terra e Marte, la comunicazione è complicata. Il modo in cui potranno risolvere questo problema richiede un’enorme fiducia nella tecnologia.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup