Back

La decisione della Cina: molti i dubbi

Stop alla produzione estera di energia elettrica da centrali a carbone. La Cina, l’ultimo governo che ancora finanzia le centrali elettriche a carbone all’estero, annuncia che interromperà tale attività. Se portata a termine, si tratterebbe di una decisione molto positiva per il clima. Questo perché questo tipo di centrali rappresentano una delle maggiori fonti mondiali di gas serra. Attualmente, più di una dozzina di paesi, principalmente in Asia, hanno centrali elettriche a carbone finanziate dalla Cina.

Le promesse di Xi Jinping

Per alcuni paesi ospitanti, la partnership con la Cina è l’unico modo per attingere energia dalla propria fornitura di carbone. Questo perché la Cina ha un’abbondanza di denaro, le acciaierie necessarie per realizzare centrali elettriche a carbone e l’esperienza ingegneristica che molti altri paesi non hanno. Il presidente Xi Jinping ha fatto l’annuncio questa settimana all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Questo annuncio arriva dopo impegni simili fatti da Giappone e Corea del Sud all’inizio di quest’anno. “Ora, tutti i principali finanziatori pubblici del carbone hanno inviato il segnale che si stanno allontanando dal carbone d’oltremare”, ha affermato Kevin P. Gallagher, professore di politica di sviluppo globale presso la Boston University, che ha seguito il finanziamento energetico globale della Cina. “L’annuncio della Cina potrebbe essere un passo verso di loro, catalizzando le trasformazioni verdi”.

I dubbi della comunità internazionale sullo stop cinese

Le aspettative generate da questi annunci altisonanti sono molte. Ma sfortunatamente, non esiste una tempistica esatta di quando lo stop sarà realizzato e andrà a regime. La domanda che circola è se la Cina stia facendo sul serio oppure stia solo lanciando vane promesse nell’arena geopolitica. Una preoccupazione supportata da una serie di fattori concreti. Infatti, al di là degli annunci, secondo Li Shuo, consulente politico di Greenpeace per la Cina, il gigante asiatico sta attualmente sviluppando nuovi progetti di centrali elettriche a carbone in 20 paesi diversi che si trovano in varie fasi di sviluppo.

Per una potenza complessiva di circa 4o gigawatts. Secondo gli esperti, un gigawatt è sufficiente per alimentare 750.000 case o 110 milioni di lampadine a LED. Inoltre, l’anno scorso, la Cina ha costruito oltre tre volte più nuova capacità di energia a carbone rispetto a tutti gli altri paesi del mondo messi insieme, pari a “più di una grande centrale a carbone a settimana”, secondo le stime del Centro per la ricerca sull’energia e l’aria pulita in Finlandia .

L’urgenza dell’intervento dell’ONU

Non importa se le centrali a carbone non vengono costruite in un posto piuttosto che nell’altro. In fin dei conti, le emissioni non conoscono confini e salgono nell’aria colpendo tutti. Secondo il Centro, la costruzione netta di capacità di energia a carbone da parte della Cina all’interno del paese è cresciuta di 29,8 gigawatt, sostanzialmente azzerando i guadagni del resto del mondo, dove la capacità netta di energia a carbone è diminuita di 17,2 gigawatt. È importante che le Nazioni Unite e le altre nazioni facciano pressione sulla Cina affinché tenga fede ai propri impegni e obiettivi dichiarati per affrontare il cambiamento climatico. Il mondo non ha tempo e non può permettersi false speranze su questo tema.

Parziale traduzione dell’articolo originale presente su Impakter.com, scritto da Justin Meacock.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup