Back

Spiagge al petrolio nel paradiso dei surfisti

Spiagge inondate di petrolio, pesci morti e uccelli anneriti. Questo il lugubre panorama che ha sostituito l’azzurro delle onde e i colori smaglianti delle tavole da surf. E, ovviamente, economia in ginocchio. Ecco di cosa stiamo parlando.

Spiagge californiane inondate di petrolio

La California meridionale è nota tra le altre cose per le sue bellissime spiagge. Motivo di massima attrazione sono le onde, che attirano orde di appassionati del surf. Questo magnifico angolo di mondo sta vivendo in queste ore un grave disastro ecologico. Si tratta di una perdita di petrolio da un oleodotto, a circa quattro miglia al largo. Attualmente, a tutti coloro che frequentano queste spiagge viene detto di stare alla larga.

Ancora poco chiare le cause dell’accaduto

Al momento in cui scriviamo, la causa della fuoriuscita di petrolio non è stata ancora accertata. Alcuni però ipotizzano che possa essere stata causata dall’ancora di una nave. Un problema non nuovo per quest’area. Infatti, un numero record di navi portacontainer tentano di attraversare il porto di Los Angeles-Long Beach. Le navi sono bloccate nelle acque fuori dal porto in attesa di scaricare il loro carico. Questa situazione rappresenta non solo un grave disagio per i trasporti commerciali, ma anche un rischio per l’ambiente. Al momento, è in corso un’indagine da parte della Guardia costiera. Ma ancora non vi è nulla di chiaro sulle reali cause di quanto sta accadendo.

Quello che sappiamo ora è che la perdita ha prodotto uno sversamento di  circa 126.000 galloni di petrolio greggio nell’Oceano Pacifico. Questo ha creato una chiazza di petrolio che si estende per circa 8.320 acri. La fuoriuscita sembra provenire dalla piattaforma petrolifera Platform Elly, situata a circa 8,6 miglia da terra. La piattaforma è di proprietà di Beta. A sua volta Beta opera per la sua società madre Amplify Energy. Secondo un database del Bureau of Safety and Environmental Enforcement, dal 1980 tale società petrolifera pare sia stata citata 125 volte per violazioni della sicurezza ambientale.

Aperte indagini per disastro ambientale

Sono in corso indagini penali ad opera dell’Ufficio del Procuratore degli Stati Uniti per il Distretto Centrale della California, della Guardia Costiera e del Dipartimento per la pesca e la fauna selvatica della California. I sostenitori della sicurezza ambientale hanno spinto per anni affinché venissero adottate per regole federali che rafforzassero i requisiti di rilevamento delle fuoriuscite di petrolio. In questo è facile costringere le aziende a installare valvole in grado di interrompere automaticamente il flusso di greggio in caso di perdita. Sfortunatamente, le industrie petrolifere e degli oleodotti hanno opposto resistenza. Il motivo sarebbero gli alti costi di realizzazione e manutenzione.

Ma i costi di questi disastri sono infinitamente maggiori. Milioni di turisti visitano la California meridionale per vivere il suo litorale. Di conseguenza, le attività legate alla spiaggia fungono da forte motore per l’economia locale. Ora però lo spettacolo è assai diverso dal solito. I colori smaglianti del mare e delle tavole da surf hanno lasciato il post  a pesci morti e uccelli ricoperti di petrolio.

Parziale traduzione dall’originale presente su Impakter.com. Scritto da Justin Meacock.

 

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup