Back

Sostenibilità non è più solo una parola

Secondo il campione intervistato dall’istituto di ricerca e sondaggi IPSOS il 72% degli italiani è seriamente interessato alla questione della sostenibilità: il 20% ne è addirittura un sostenitore, una specie di ultras, il 50% è assolutamente aperto a capire come fare nel quotidiano a migliorare le cose.

Il restante del campione è la parte negativa ovviamente: il 13% dice di essere scarsamente informato ed anche di avere scarse attitudini a comportamenti “sostenibili” mentre il 17 % circa – ed è il gruppo forse peggiore – indifferente.

“Prevale largamente nel campione un atteggiamento di grande adesione ai temi della sostenibilità – commentano dall’Ipsos –  anche se esiste una parte di scettici, preoccupati che la sostenibilità possa diventare un espediente di marketing, qualcosa di poco aderente alla realtà delle imprese. Come si fa a recuperarli? Senz’altro attraverso terze parti come gli enti certificatori esterni, considerati efficaci dal 42% del campione, o le associazioni di consumatori, ambientaliste o umanitarie, considerate efficaci dal 35% delle persone”.

Tra gli aspetti decisamente più importanti dello sviluppo sostenibile – ed è un tema sul quale  siamo particolarmente sensibili – c’è quello dei comportamenti alimentari. Mangiare, consumare un certo cibo ed in un certo modo per cercare di arrestare la razzia di risorse, lo spreco e prevenire le possibili conseguenze di queste azioni.

Perché come dice il WWF “lo sviluppo sostenibile è la capacità della nostra specie di riuscire a vivere, in maniera dignitosa ed equa per tutti, senza distruggere i sistemi naturali da cui traiamo le risorse per vivere e senza oltrepassare le loro capacità di assorbire gli scarti e i rifiuti dovuti alle nostre attività produttive”.

All’interno dell’alimentazione sostenibile gli italiani hanno una notevole propensione per il pesce. Questioni storiche, di tradizioni, di geografia avendo un paese circondato per tre quarti dal mare, di costumi ed usi. Ma adesso anche di consapevolezza che il prodotto ittico è sano ma va consumato “cum grano salis” come dicevano i latini.

Marine Stewardship Council è un’organizzazione internazionale – con sede anche in Italia –  non profit che opera per diffondere la pesca sostenibile, affinché gli oceani possano essere sempre pieni di vita, oggi e per le generazioni future. Una sua ricerca lo scorso anno ha messo in luce proprio l’attitudine del nostro paese a consumare pesce in modo responsabile. L’indagine ha riguardato 22 paesi nel mondo con circa 20  ila persone intervistate.

Gli italiani in Europa sono al primo posto per la passione per i prodotti ittici, davanti ai francesi ed agli svedesi. Il 44% dei nostri si può definire “seafood lovers”. Il 79%  del consumo è casalingo almeno una volta a settimana; 84% compra questi prodotti al supermercato ma anche al mercato o in pescheria. Prevale il prodotto fresco, poi quello inscatolato ed infine il surgelato.

Ed eccoci ai motivi di tanto interesse: la freschezza e la sicurezza. La salute, la bontà del prodotto. Riguardo alla sostenibilità gli italiani vogliono sapere da dove arriva il pesce che consumano (tracciabilità) e si preoccupano dell’inquinamento dei mari, del rispetto dell’ambiente, della pesca eccessiva dei cambiamenti climatici. Etichetta e packaging sono le prime cose che vengono controllate.

 

 

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup