Back

Sostenibilità e zootecnia: occorre un impegno maggiore

La zootecnia è un settore nel quale il mondo intero dovrebbe impegnarsi di più per migliorare la quantità e la qualità di una parte del cibo che mangiamo e non solo. L’organizzazione delle Nazioni Unite che si occupa dell’alimentazione e dell’agricoltura, la FAO, stima che l’utilizzo più diffuso di migliori pratiche e tecnologie esistenti nell’alimentazione e nella salute animale, negli allevamenti e nella gestione del letame –  al momento sottoutilizzate come generatori di biogas – potrebbero aiutare il settore zootecnico globale a ridurre le emissioni di gas serra addirittura del 30%.

Alcuni dati

  • Attualmente la produzione di bestiame impiega almeno 1,3 miliardi di persone in tutto il mondo.
  • Circa 600 milioni delle famiglie più povere del mondo considerano il bestiame una fonte di reddito essenziale.
  • Tra il 2000 e il 2014, la produzione mondiale di carne è aumentata del 39%; la produzione di latte del 38%.
  • Si prevede che la produzione globale di carne dovrebbe aumentare del 19% nel 2030 rispetto al 2015-2017; che la produzione di latte aumenterà nello stesso periodo del 33%.
  • La produzione di bestiame rappresenta il 40% della produzione agricola totale nei paesi sviluppati e il 20% della produzione agricola totale nei paesi in via di sviluppo.
  • Il bestiame rimane un’importante fonte di energia. In India, ad esempio, due terzi delle aree coltivate del paese sono sfruttate con energia animale e 14 milioni di carri trainati da animali trasportano fino al 15% del totale delle merci del paese.
  • L’introduzione della genetica, di avanzati sistemi di alimentazione, di controlli sulla salute degli animali e altre tecnologie negli ultimi quarant’anni ha permesso ai paesi industrializzati di ridurre il fabbisogno di terra complessivo per il bestiame del 20% raddoppiando al tempo stesso la produzione di carne.

Il dibattito sulla produzione zootecnica fino ad oggi è stato incentrato su come il settore può produrre di più per soddisfare la crescente domanda di prodotti animali e nutrire una popolazione globale in crescita riducendone allo stesso tempo l’impatto ambientale. La FAO ha un approccio più ampio e più ambizioso.

Secondo il rapporto riorganizzando il settore zootecnico per sostenere meglio l’agenda di sviluppo sostenibile 2030 delle Nazioni Unite, è possibile ottenere una gamma più ampia di benefici, tra cui il miglioramento della sicurezza alimentare e nutrizionale, ma anche estendersi ad altri ambiti, compreso l’accesso all’energia, la parità di genere, il miglioramento della gestione ambientale e la diffusione di pace e stabilità.

Il Direttore Generale della FAO, Jose Graziano da Silva scrive nel rapporto che “Anche le più moderne società post-industriali rimangono dipendenti dall’allevamento del  bestiame per la propria sicurezza alimentare e nutrizionale. Il settore zootecnico ha un’importanza di lungo periodo e può svolgere un ruolo chiave nel migliorare la vita di milioni di persone “fornendo cibo, lavoro e reddito, resilienza e opportunità economiche“.

Prima che tutto questo possa accadere, è necessario però affrontare una serie di interazioni complesse”, ha osservato, per esempio “la concorrenza per la terra per la produzione di foraggio può limitare la disponibilità di risorse per produrre cibo” e che “promuovere una maggiore competitività del settore, attraverso livelli più elevati di concentrazione del mercato ostacoleranno probabilmente la capacità dei piccoli produttori di parteciparvi“.

C’è anche un urgente bisogno di fermare l’uso improprio di antimicrobici nell’allevamento del bestiame“, aggiunge da Silva.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup