Back

Snack News: da studente a mezzobusto TV

Snack News: torna la gara targata Bocconi e Corriere della Sera. Gli studenti si sfidano a colpi di giornalismo. Ecco tutti i particolari.

Broadcast yourself

Il mitico slogan di YouTube diventa la mission di un corso di studi dell’università Bocconi di Milano. Il prestigioso ateneo, in collaborazione col Corriere della Sera, ha dato il vita al progetto Snack News: una gara che vede i ragazzi delle scuole superiori diventare giornalisti televisivi. I requisiti richiesti? Capacità di lavorare in un team, dono della sintesi e soprattutto essere in grado di bucare lo schermo. La posta in gioco? Registrare una breve video news negli studi del Corriere della Sera.

A chi è rivolto e in cosa consiste Snack News

Possono parteciparvi gli studenti iscritti a istituti di istruzione secondaria superiore con sede in Italia. La partecipazione è consentita solo in gruppo (da 3 a 30). Ogni gruppo, che deve essere formato da studenti provenienti dallo stesso istituto, elegge un capogruppo e indica un docente di riferimento.

Ogni gruppo deve realizzare una videonews della durata massima di tre minuti. L’argomento trattato deve può essere un fatto, una notizia o un tema di attualità. I giovani “giornalisti” dovranno tuttavia scegliere un argomento che rientri una delle seguenti aree tematiche: Economia, Cultura e Spettacolo, Esteri, Tecnologia e Innovazione, Politica.

Tempi di iscrizione e durata della gara

Le iscrizioni sono iniziate il 23 ottobre scorso. Gli studenti potranno iscriversi fino al 15 gennaio. Il 23 marzo 2020 si ha la chiusura del contest. Il 29 aprile sarà reso noto l’esito della gara. Infine, il 18 maggio ci sarà la premiazione a Milano. Come premio per i vincitori ci sarà l’opportunità di registrare una videonews nelle sede del Corriere della Sera.

Bocconi e Corriere della Sera insieme per l’istruzione

La collaborazione tra Corriere della Sera e la Bocconi coinvolge gli studenti attraverso formula dell’attività di alternanza scuola – lavoro. Si tratta di circa 40 ore che lo studente impiegherà in parte per la consultazione dei materiali e delle fonti, e in parte per la realizzazione del video. Sarà poi cura dell’ateneo certificare le ore di formazione.

Come nasce l’idea

La versione di Snack News per studenti delle superiori è uno spin off del progetto originale, nato del 2017. Questo prevedeva la realizzazione di un videogiornale, realizzato anch’esso con pillole in video, di cui però gli studenti erano solo fruitori. Le videonews erano realizzati con cadenza settimanale da docenti Bocconi e giornalisti del Corriere della Sera. Dal 2018 il progetto si è allargato e gli studenti sono diventati protagonisti.

Che tutto questo aiuti a riconciliare giornalismo e mondo reale?

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup