Back
fame nel mondo

Share the meal: donare un pasto con un click

Lanciata nel 2015 dallo United Nations World Food Programme, la app Share the meal parte da un’idea molto semplice: donare un pasto con un click. Un pasto costa circa 70 centesimi di euro, è possibile scegliere a quale progetto e quanti pasti finanziare al momento della donazione.

La fame nel mondo

Orfani, Bambini, Mangiare, Povertà, Infanzia, Fame

Crediti immagine: PremierCompanies via Pixabay

 

Obiettivo numero 2 dell’Agenda 2030, sconfiggere la fame nel mondo è ancora una priorità, con il numero di persone in situazione di insicurezza alimentare che continua a crescere. Dopo un decennio di discesa infatti, nel 2019 sono stati 2 miliardi le persone a vivere in situazione di lieve e moderata insicurezza alimentare, più di 820 milioni le persone che hanno sofferto la fame, 113 milioni in modo acuto. Un bambino su 7 nel mondo non ha sufficiente cibo per vivere una vita sana e attiva. Recente è la notizia dell’istituzione di una task force per combattere la fame da parte del Segretario Generale dell’Onu Antonio Guterres, vista la drammatica situazione che si presenta soprattutto nelle zone in guerra.

 

La app Share the meal

 

Ragazzo, Africana, Bianco E Nero, Bambino, Giovane

 

Il World Food Programme, vincitore del premio Nobel per la pace nel 2020, per provare a contrastare la tendenza ha lanciato la app Share the meal che propone diversi progetti a cui donare. Il World Food Programme utilizzerà la donazione per acquistare i pasti donati dagli utenti all’interno di questi progetti in loco. Dal 2015 a oggi sono già stati portati a termine 76 progetti umanitari grazie alle donazioni raccolte da questa app. Tra i paesi in cui il progetto è attivo ci sono la Guinea, l’Etiopia, la Repubblica Democratica del Congo, lo Yemen: tutte zone che stanno attraversando dei momenti drammatici.

Per iniziare a donare basta scaricare la app, dove è possibile pagare con carta di credito o Paypal, scegliere il progetto e la quantità di pasti da donare.

Abbiamo intervistato Massimiliano Costa, il direttore di Share the Meal:

ShareTheMeal (STM) nasce con l’obiettivo di creare un prodotto eccellente per consentire a chiunque di fare una piccola donazione contro la fame in qualunque momento e in maniera semplicissima”, ha affermato. Al mondo ci sono infatti circa 20 smartphone per ogni bambino in carenza alimentare, un numero che potrebbe scendere anche grazie a queste piccole donazioni. “La strada da fare per raggiungere l’SDG 2 (Fame Zero) entro il 2030 è lunga, ma sono convinto che STM possa fare moltissimo per coinvolgere milioni di persone e tantissime aziende nel combattere la fame. Pasto dopo pasto”, continua Costa.

Share the meal poi, funziona davvero, e i dati lo dimostrano: a dicembre 2020 si contavano 3,9 milioni di utenti, per 89 milioni di pasti donati in 31 paesi del mondo. “I risultati sono stati da subito incoraggianti e, anno dopo anno, la community di STM è cresciuta in maniera impressionante. Nel solo 2020 infatti sono stati donati oltre 26 milioni di dollari da persone di tutto il mondo! Non solo i nostri utenti, ma anche Apple e Google hanno riconosciuto l’eccezionalità di STM, nominandola una delle Best App 2020”, ha dichiarato Costa.

La donazione verrà utilizzata per l’acquisto del pasto per il 62%, il resto del denaro donato verrà direzionato per il 28% nelle campagne di fundraising, il 6% sarà poi destinato alla gestione dell’organizzazione e il 4% va a coprire le spese di commissioni.

E il futuro? “Vogliamo continuare su questo trend di crescita portando la nostra community a essere un caposaldo per il World Food Programme. Per far questo nel breve periodo ci stiamo concentrando da un lato sull’ottimizzazione di varie modalità di donazione (come gifting, subscription, challenges), dall’altro sulla penetrazione in nuovi mercati e community”.

 

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup