Back

Sgombro, asparagi e nocciole caramellate

La stagione degli asparagi sta finendo, quindi ecco al volo una ricetta. Affrettatevi prima di ritrovarvi con lo sgombro e le nocciole senza le punte di asparagi!

Ma prima di tutto una lezioncina su questa verdura, tanto amata quanto costosa…ma vi siete mai chiesti il perché del suo prezzo così esagerato? Beh dovete sapere che ogni pianta produce al massimo 4-5 asparagi. Lasciati crescere fuori dal terreno fino a un’altezza massima di 30 cm prima di essere tagliati alla base vanno colti uno per uno facendo attenzione a non romperli e vi assicuro che riuscire a tirar fuori quel lungo gambo dai rovi senza spezzare la punta è davvero un’impresa. Per non parlare poi delle braccia…ve le ritroverete piene di graffi! Il segreto del loro gusto sta nel mangiarli al massimo il giorno dopo la raccolta, termine oltre il quale cominciano a perdere le loro caratteristiche di dolcezza e freschezza.

Per chi decidesse di avventurarsi in campagna a raccoglierli ecco come pulirli: con pazienza e un po’ di tempo, prendete un asparago alla volta e, partendo dalla base, piegatelo fino a quando non si spezza di netto, senza che facciate forza mi raccomando! Così non dovrete mangiarli fino a che non sentite il gambo duro o gommoso che non riuscite più a masticare. E poi sapete perché conviene pulirli così? Beh li potete congelare…si ho detto proprio così…una volta puliti gli asparagi possono essere congelati, senza previa cottura. E quando vi servono li tagliate direttamente a pezzetti da congelati…tranquilli fidatevi, non sto dicendo un’eresia…non si rovinano per nulla anzi rimangono di quel color verde intenso e non si spappolano!

Basta perder tempo e via con questa ricetta.

Ingredienti:

 

  • filetti di sgombro
  • punte di asparagi
  • nocciole
  • aglio
  • olio
  • sale
  • pepe
  • vino bianco
  • noce di burro
  • zucchero

 

Preparazione:

Come prima cosa occupiamoci degli asparagi. Seguitemi attentamente in questa cottura e non perdeteli mai di vista, altrimenti rischiate di ritrovarvi con una crema! Una volta puliti metteteli a bollire in una padella: mi raccomando non in una pentola sennò si rompono. Lasciateli cuocere per qualche minuto e una volta al dente, un bel po’ al dente, levateli dall’acqua. Adesso prendete una padella: una noce di burro, sale e pepe e fateli rosolare un po’. Spegnete il fuoco e copriteli, così che rimangono al caldo.

Passiamo ora al pesce. Padella sul fuoco e fiamma alta. Aglio, olio, sale e pepe a rosolare. Una volta che l’aglio comincia a dorarsi, ho detto dorarsi e non diventare marrone…quindi occhio a non bruciarlo altrimenti diventa amaro…mettete i filetti di sgombro. Fateli cuocere giusto un minuto per lato così che si forma una goduriosa crosticina croccante. Poi sfumate con vino bianco e lasciate cuocere finché il vino non evapora del tutto.

Come ultima cosa occupiamoci delle nocciole. Se avete la granella ben venga, vi risparmiate un po’ di lavoro. Altrimenti fate alla vecchia maniera: mettete le nocciole dentro a uno di quei sacchetti che si usano per congelare o, se siete vere casalinghe usate uno straccio, e via con il batticarne! Non rompetele troppo altrimenti vi ritrovate con una polvere piuttosto che con una granella… la chicca finale è ritrovarsi un pezzettino di granella ben tostato che scricchiola sotto ai denti! Padella sul fuoco, fiamma non troppo alta, mettete un filo di olio e un po’ di zucchero e via con la granella. Girate e controllatele continuamente. Pian piano si dorano e appena diventano marroni, ma non troppo, levatele subito dalla padella e posatele su un ripiano…ci vuole un secondo perché si brucino.

E adesso via con il piatto: mettete lo sgombro, sopra appoggiateci le punte di asparagi e le nocciole come tocco finale.

La carne tenera del pesce e gli asparagi leggermente al dente per poi avere il tocco finale delle nocciole croccanti. Per non parlare del sapore. Si passa dalla dolcezza del pesce, al gusto inconfondibile dell’asparago delicatamente dolce con un impercettibile tocco sulfureo, per chiudere in bellezza con la dolcezza caramellata delle nocciole!

Maria Noce Forti

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup