Back

Settimana del clima a New York: ecco i punti salienti

I lavori newyorkesi della settimana del clima

A New York si sta svolgendo la settimana del clima, a cura del Climate Group. Si tratta di una serie di panel e discussioni guidati da leader, scienziati ed esperti nei settori del clima, della governance e delle energie rinnovabili. Quest’anno potrebbe avere un impatto maggiore rispetto a quelle del passato, soprattutto per il pubblico americano. Questo in gran parte a causa del disegno di legge sulle infrastrutture degli Stati Uniti proposto dal presidente Biden.

Abbiamo raccolto alcuni degli interventi principali. Molto interessanti novità in ambito lavorativo.

I principali interventi

Martedì 21 settembre, molti dei panel erano dedicati alle iniziative in campo climatico. Più specificamente: un panel chiamato “climate jobs NY“, era incentrato sulle imminenti opportunità della New Renewable Economy e sulla transizione verso l’energia verde. Un altro panel, dall’Europa parlava di benefici simili da trarre dalla New Renewable Economy, esaminando le nazioni che l’hanno implementata con successo in passato. Germania in primis.

Il lavoro al centro del dibattito

Il panel di New York è stato avviato con i leader sindacali che hanno parlato del loro impegno per l’energia verde e dei posti di lavoro che fornirà ai loro lavoratori. Ad esso si sono uniti anche i leader dell’istruzione. Questi hanno parlato discusso dei programmi di ingresso anticipato nell’economia dell’energia verde. È emersa la possibilità di creare posti di lavoro qualificati, che ridurranno la disuguaglianza razziale ed economica. Pete Buttigieg, Segretario dei Trasporti, ha parlato a nome del progresso e del miglioramento del trasporto pubblico e dell’aumento delle stazioni di ricarica per veicoli elettrici.

 

Misure che ridurranno le emissioni di carbonio creando, posti di lavoro ben retribuiti. Questo è stato un argomento importante poiché i trasporti hanno superato l’industria energetica quale primo emettitore di carbonio negli Stati Uniti. Le idee discusse in questi panel sono molto promettenti in quanto suggeriscono che si possono nuovamente raggiungere alti livelli di occupazione. Questo anche se l’epidemia di Covid ha causato un rallentamento della crescita. e un gran numero di posti di lavoro nel settore manifatturiero sono andati persi per sempre.

John Podesta, ex capo di gabinetto della Casa Bianca del presidente Bill Clinton, ed ex consigliere del presidente Obama, ha parlato di come i lavori di produzione su larga scala possono essere trasformati anche negli USA in lavori green. Ha inoltre aggiunto quanto sia importante per le aziende non avere un approccio antisindacale. Ali Zaidi, direttore associato per le risorse naturali, l’energia e la scienza per la Casa Bianca, ha sottolineato come i lavori di produzione nel settore dell’energia verde rivitalizzeranno le comunità della classe operaia.

Mentre tutto questo accadeva, il presidente Biden ha parlato dell’importanza di affrontare il cambiamento climatico, ridurre le emissioni di carbonio e passare alle fonti energetiche rinnovabili all’Assemblea generale delle Nazioni Unite (UNGA) che si è aperta a New York.

Parziale traduzione dell’originale presente su Impakter.com, scritto da Justin Meacock.

 

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup