Back

Senato USA: primi passi bipartisan sul clima?

Senato USA. Prove di dialogo tra repubblicani e democratici sui cambiamenti climatici. Nasce un comitato bipartisan ad hoc. Ma Trump non molla: “via gli USA dall’Accordo di Parigi”.

Il senato USA prova a ragionare sui cambiamenti climatici

Mike Braun, senatore repubblicano dell’Indiana, e Chris Coons, senatore democratico del Delaware, hanno annunciato la nascita di un comitato bipartisan del Senato USA incentrato sulla ricerca di soluzioni e strategie per affrontare i cambiamenti climatici.

Si tratta di una piccola grande rivoluzione nel rigido contesto del senato statunitense. Ma al grande e giustificato entusiasmo si contrappone però la difficile realtà. La strada infatti si prospetta in salita. Gran parte dei repubblicani disconosce totalmente il valore scientifico delle preoccupazioni sugli effetti dei cambiamenti climatici. Ovviamente, Trump in testa.

Verso una legge bipartisan? Qualcosa si muove

Questa mossa bipartisan è un segnale incoraggiante. Tuttavia, fonti di entrambi i partiti ammettono che nessuno si sta illudendo troppo. Anche dei moderati compromessi sarebbero considerati un insperato punto di partenza. Forte però rimane l’appello dei due promotori, che insistono sul fatto che una legge bipartisan sui cambiamenti climatici sia un obiettivo irrinunciabile, benché attualmente molto lontano. A loro favore c’è comunque un crescente fermento sul tema. La nascita di questo comitato bipartisan arriva infatti accompagnata da un’ampia serie di proposte per frenare le emissioni di gas serra; quasi tutte provenienti da senatori democratici intenzionati a non mollare sulle politiche di rinnovamento iniziate dall’amministrazione Obama. Ma se la gamba democratica è tonica e allenata, lo stesso non si può dire di quella repubblicana. Anzi. Ogni passo in avanti, anche se piccolo, è un’impresa titanica.

Nel campo repubblicano coloro che stanno iniziando a tendere la mano su una svolta green sono ancora delle eccezioni. Solo un altro senatore repubblicano, Lisa Murkowski (foto sopra), dello stato dell’Alaska (gravemente colpito dal cambiamento climatico), si è unito al comitato. Tuttavia il repubblicano “ribelle”  Braun prevede il prossimo arrivo di altri membri repubblicani nelle prossime settimane. Ma su tutto incombe l’ombra del negazionista numero uno: il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

Trump e i cambiamenti climatici

Fin da subito Donald Trump ha palesato la sua posizione di assoluto negazionismo. L’inquilino della Casa BIanca non ha mai fatto mistero di progettare per gli USA un disimpegno da tutti i principali accordi internazionali sulla regolazione delle emissioni di gas serra e più in generale sulla lotta ai cambiamenti climatici.

Una posizione rafforzata in queste ore. Trump starebbe preparando l’uscita formale degli USA dall’Accordo di Parigi. Come se non bastasse, la crisi climatica non sarà discussa formalmente dagli USA al vertice del G7 di giugno del prossimo anno. “I cambiamenti climatici non saranno all’ordine del giorno”, ha detto il capo dello staff della Casa Bianca, Mick Mulvaney.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup