Back

Scuola sostenibile. Alcuni esempi concreti

Scuola sostenibile. Abbiamo raccolto alcuni esempi concreti. Dalla lotta allo spreco alimentare alla produzione di energia in proprio, fino alla gara di sostenibilità tra istituti scolastici per ridurre le emissioni di anidride carbonica nell’ambiente. Intanto l’Italia si piazza al settimo posto nella classifica mondiale delle università sostenibili.

Scuola e università sostenibile: l’Italia c’è

Lo University Impact Ranking di Times Higher Education valuta l’impatto sociale del funzionamento e della manutenzione degli atenei. Sicurezza e funzionalità di edifici, spazi annessi e attrezzature, sono l’oggetto della valutazione. I parametri di giudizio sono ispirati agli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. La classifica ci dice dunque quanto è sostenibile l’offerta di studio di un determinato ateneo per quanto riguarda l’impatto ambientale, ma anche in termini di equità nel consentire l’accesso ai corsi di studio e nel garantire e promuovere la parità di genere. A livello mondiale, l’Italia si è piazzata settima come sistema Paese. E anche come singoli atenei ha raggiunto due ottime posizioni: nona con l’Alma Mater di Bologna e sedicesima con il Bo di Padova.

Ma anche al di là di questa classifica, nel nostro Paese sono numerosi gli esempi di politiche scolastiche che hanno come obiettivo la sostenibilità. Spesso di tratta di realtà medio piccole che difficilmente sono in grado di scalare le classifiche internazionali, ma che fanno la differenza nella vita di tutti i giorni. Ecco alcuni esempi concreti.

Scuola sostenibile contro lo spreco alimentare

A Sant’Arcangelo di Romagna l’amministrazione comunale ha realizzato un progetto per sensibilizzare le scuole sul tema degli sprechi alimentari e monitorare gli sprechi di cibo nel consumo dei pasti. Il progetto ha coinvolto nove istituti, per consumo medio di 754 pasti giornalieri e 132.629 pasti annuali. Risultato: in un anno il consumo dei pasti è aumentato dal 94,7% al 97,4. Meno cibo sprecato, più consapevolezza da parte dei giovanissimi cittadini interessati.

La scuola illumina se stessa

A San Sperate, in provincia di Cagliari, nella scuola primaria Grazia Deledda verranno installati pannelli solari fotovoltaici. In questo modo sarà possibile accumulare energia da reimpiegare per il fabbisogno della scuola. È la ragione Sardegna a finanziare il progetto, per il quale ha stanziato 98mila euro. Il sindaco si San Sperate ha dichiarato che “questo intervento consentirà di non dipendere dalla rete elettrica anche in giornate con scarso irraggiamento solare e nelle ore notturne”. Energia pulita e riutilizzabile, uguale risparmio e salute.

A piedi verso una scuola sostenibile

In diverse parti d’Italia, dal cesenate al trentino, è stata lanciata una sfida contro l’inquinamento atmosferico che passa per la scuola. Le amministrazioni locali hanno invitato i genitori ad accompagnare i figli a scuola evitando di prendere i propri mezzi. Chi abita distante è invitato a utilizzare i mezzi pubblici, chi abita vicino è invece invitato a raggiungere gli edifici scolastici in bici o a piedi. Per ovviare alle fisiologiche resistenze che comporta la richiesta di stravolgere le abitudini personali, sono state escogitate gare di sostenibilità fra istituti scolastici, con tanto di riconoscimento ufficiale ai partecipanti e premi ai vincitori. Una spruzzata di agonismo che ha entusiasmato gli studenti e coinvolto le famiglie, contribuendo a ridurre le emissioni di CO2 nell’ambiente.

Partecipazione e aria più pulita. Grandi cose alla portata di tutti. Basta volerlo.

Red

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup