Back

Scioglimento dei ghiacci. Cosa dicono gli esperti

Scioglimento dei ghiacci. La Groenlandia perde due miliardi di tonnellate in un solo giorno. Colpevole il riscaldamento globale. Cosa dicono gli esperti sul  e sugli effetti di questo fenomeno? Eccovi tutte le risposte.

Cosa è successo

Mercoledì 13 giugno è stato osservato un evento record di scioglimento dei ghiacci in Groenlandia. Perse due miliardi di tonnellate in un solo giorno. Nella giornata le temperature erano salite a 40 gradi. Si tratta di “un’altra serie di eventi estremi, in linea con la tendenza a lungo termine dell’evoluzione del riscaldamento artico”, ha dichiarato Zachary Labe, ricercatore sul clima dell’Università della California a Irvine. In effetti, questo tipo di eventi erano del tutto inediti fino alla fine degli anni Novanta, ma sono diventati sempre più frequenti nell’ultimo decennio.

Il confronto con gli eventi precedenti

Già nel 2007, nel 2010 e nel 2012 si erano registrati scioglimenti di analoga entità. Ma da quando esistono i satelliti meteorologici, l’estensione del ghiaccio sull’Oceano Artico non è mai stata così bassa alla metà giugno, come nell’ultimo anno. La stagione dello scioglimento è compresa tra giugno e settembre. Il picco viene invece registrato normalmente a luglio inoltrato. Ora è in anticipo di un mese. Lo scioglimento è grande e precoce”, ha detto Jason Box, climatologo del ghiaccio presso il Geological Survey di Danimarca e Groenlandia. Ma non solo, i primi eventi di scioglimento che predispongono ai picchi di luglio, sono iniziati già nel mese di aprile, ossia con molte settimane di anticipo rispetto alla norma.

Verso un record dello scioglimento dei ghiacci in Groenlandia?

Il 2012 è stato l’anno in cui la calotta glaciale della Groenlandia ha subito il più ampio scioglimento di sempre. Ma gli esperti sostengono che la fusione nel 2019 potrebbe superare il drammatico record. “Dovremmo battere un nuovo record”, ha dichiarato Xavier Fettweis, climatologo all’Università di Liegi in Belgio. Gli fa eco Thomas Mote, ricercatore dell’Università della Georgia, secondo il quale “tutti i segni sembrano indicare una grande stagione di scioglimento”. Tuttavia è noto che il clima della Groenlandia è molto variabile e può cambiare rapidamente. Secondo Mike MacFerrin,  glaciologo dell’Università del Colorado, è ancora presto per fare congetture e discutere di record.

Ma quali sono gli effetti dello scioglimento dei ghiacci artici?

Il ghiaccio e la neve riflettono un’alta percentuale di energia solare nello spazio. Quando la neve e il ghiaccio si sciolgono, la capacità dell’Artico di riflettere il calore nello spazio si riduce, accelerando il tasso globale di riscaldamento globale. Alcune attività di pesca nell’Artico scompariranno, influenzando pesantemente le economie, a cominciare dalla Norvegia e dalla Russia. Assisteremo poi all’innalzamento globale del livello del mare. Almeno una quindicina delle maggiori città del mondo si trovano nelle pianure costiere poco sopra o addirittura sotto il livello del mare. Questo le pone in grave pericolo. Inoltre un Artico più caldo potrebbe fermare la Corrente del Golfo, che porta acqua calda verso l’Europa nord-occidentale, contribuendo a rendere moderato il nostro clima. L’elenco degli effetti catastrofici è interminabile. Fermiamoci qui.

Mauro Pasquini

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup