Back
Vladimir Putin

Russia: “Navalny impensierisce Putin, ma resterà a lungo al potere”

Aleksei Navalny può impensierire Putin. Che comunque gode di ampio consenso, oltre che dell’assenza di una vera opposizione in Parlamento. Mentre l’elezione di Joe Biden può inasprire i rapporti con gli Stati Uniti, già tesi nonostante la presidenza di Trump. Aldo Ferrari, docente dell’Università di Venezia Ca’ Foscari e Responsabile del programma Russia, Caucaso e Asia centrale presso l’Istituto per gli studi di politica internazionale (Ispi), parla con Impakter Italia della situazione in Russia. Dove la questione dei diritti umani sta diventando impellente.

Il Professore Aldo Ferrari

Quali sono gli effetti delle proteste dopo l’arresto di Navalny?
Non è un’analisi semplice: c’è una tendenza giornalistica a conferire un’importanza enorme al caso-Navalny. In Occidente ci facciamo impressionare dalla presenza di dissidenti che vanno in piazza. Ma bisogna verificare l’ordine di grandezza dei numeri. Nel Parlamento russo non si elegge da anni un vero partito di opposizione. Fino a oggi l’opposizione è stata debole rispetto al consenso di cui gode Putin. Navalny è il profilo di maggior successo, ma sempre in misura ancora limitata. Ora è da capire se l’avvelenamento, l’esilio e il rientro abbiano sostanzialmente modificato la situazione. Al momento c’è gente tanta che protesta, e non solo a Mosca e Pietroburgo, ma in molte altre località. È un fatto nuovo.

Vladimir Putin deve temere questa nuova ondata?
Penso che Putin stia cominciando a prendere più seriamente la minaccia di Navalny. A differenza di altri leader di opposizione, ha delle posizioni moderate: non ha posizioni radicali. Ha un passato da nazionalista, è lealista sulla questione della Crimea. Il nucleo della sua opposizione può avere successo su vari strati della popolazione. Poi batte il tasto della lotta alla corruzione, che in Russia è sistemica ed è invisa anche a chi appoggia Putin. La base di consenso di Navalny può insomma ampliarsi. Ma bisogna vedere, come sembra, se la pancia del Paese resta con Putin.

La fase di protesta è destinata a essere lunga?
Ci sono aspetti che stanno avvicinando le proteste in Russia a quanto avvenuto in Bielorussia. Certo, la differenza è che in Bielorussia non c’è un leader dell’opposizione così noto. Sono scenari diversi, ma paralleli. Non è da escludere comunque un contatto tra due situazioni. Anche perché i presidenti sono abbastanza anziani e devono rispondere alle esigenze delle fasce più giovani e più istruite.

Sul fronte internazionale, invece, quali sono le conseguenze dell’elezione di Biden per Putin?

Biden e sviluppo sostenibile

Joe Biden a tutto campo per lo sviluppo sostenibile [email protected] Skidmore

Serve una premessa: la politica estera dei grandi Paesi ha una continuità. Da un presidente all’altro, anche negli Stati Uniti, non cambia molto. Abbiamo visto che Trump non è riuscito a mutare l’orientamento verso la Russia, perché l’inerzia politica e dell’establishment è strutturalmente anti-russa. I rapporti tra i due Paesi erano molto negativi anche sotto la presidenza di Trump. Adesso Biden dovrebbe ulteriormente inasprire i rapporti con la Russia: segue la linea democratica che vede un nemico ideologico nell’autoritarismo russo. Ma c’è da chiedersi se c’è ulteriore spazio per un peggioramento. In realtà non si vede dove possa peggiorare, siamo già a una situazione di quasi scontro frontale. Le sanzioni ci sono, ne possono arrivare altre. Questo, però, non cambia la sostanza.

Ma ci sarà qualcosa nel concreto che cambierà?
Si potranno mandare più soldati ai confini dei Paesi baltici, alle frontiere dell’Unione europea, e rafforzare ulteriormente l’appoggio all’Ucraina da parte degli Usa. Ma non penso si farà di più. Alcuni consiglieri faranno notare sicuramente a Biden che alzare il livello di scontro, porterà la Russia ad avvicinarsi ulteriormente alla Cina. E questo non è nell’interesse degli Stati Uniti.

Più in generale, nello scacchiere geopolitico, per esempio in Libia e in Siria, ci possono essere contraccolpi rispetto allo scenario che sta mutando?

Vladimir Putin Foto di Дмитрий Осипенко da Pixabay

Prima ancora dell’amministrazione-Trump, Obama aveva iniziato una politica di sostanziale disimpegno dall’Oriente. Così Russia e Turchia hanno sfruttato degli spazi aperti dalla ritirata statunitense. Per un nuovo scontro in questi scacchieri, c’è bisogno di un cambio radicale della politica estera Usa. E non è prevedibile un interesse di Biden per un riavvicinamento a quelle aree, come la Siria e come la Libia. Le linee di contrasto maggiore con la Russia saranno l’Ucraina e l’Europa orientale.

Putin, dato il contesto, riuscirà a essere davvero presidente a vita come ambisce?
Al momento è evidente l’assenza di figure che emergano anche dal entourage, visto il ridimensionamento di Medvedev e la nomina a ministro di figure secondarie. Non si vedono profili in grado di sostituirli. L’unico è Lavrov, ma è più anziano di Putin. Insomma, Putin non ha preparato una successione: ha fatto in modo di restare al potere a vita. Se poi ci riuscirà, lo vedremo.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup