Back

Rigenerazione: un antidoto contro la deforestazione?

Rigenerazione delle foreste: la più efficace risposta alla grave problematica della deforestazione. Ecco come il Brasile, patria della foresta amazzonica, sta mettendo in pratica questa strategia.

Rigenerazione: la risposta contro la decimazione delle foreste

Sentiamo spesso discutere di come la deforestazione del Brasile minacci i suoi principali ecosistemi e le persone che vi abitano. Questa è una verità innegabile. Ma anche se il paese ha perso 2,7 milioni di ettari (6,6 milioni di acri) di copertura arborea solo nel 2019, esiste un’importante via d’uscita: la rigenerazione delle foreste. Migliaia di agricoltori, giovani imprenditori, ONG e aziende affermate stanno ripristinando foreste perdute e fattorie degradate attraverso il Patto di ripristino della foresta atlantica e l’Alleanza per il ripristino dell’Amazzonia.

Alcuni proprietari terrieri stanno aiutando la biodiversità e le foreste ricche di carbonio a ricrescere naturalmente. Altri producono in modo sostenibile legno e carta per il mercato internazionale. Quando il Brasile è diventato il primo paese latinoamericano a includere il ripristino delle foreste nel suo impegno per l’accordo sul clima di Parigi, questi leader hanno rapidamente iniziato a lavorare per raggiungere l’obiettivo di rivitalizzare 12 milioni di ettari (29 milioni di acri) di foreste entro il 2030. Ora, per la prima volta, possiamo monitorare i progressi verso tale target e verificare dove la copertura degli alberi sta aumentando nel paese.

L’Osservatorio brasiliano per il ripristino e il rimboschimento combina il monitoraggio satellitare di MapBiomas, che tiene traccia dei cambiamenti nel modo in cui le persone utilizzano la terra, con i dati contenuti nei report provenienti dai progetti in corso. Questa iniziativa si basa sul lavoro della Coalizione brasiliana sul clima, le foreste e l’agricoltura, un’alleanza a carattere nazionale da governi locali, ricercatori, imprese e ONG, tra cui WRI Brasil, Imazon (Institute of People and the Environment of the Amazon), la Foresta Atlantica Patto di restauro e tutela della natura.

Quanta terra è in fase di rigenerazione?

Sono tre le modalità in cui i dati mostrano che gli alberi stanno crescendo in Brasile. In primis, la rigenerazione naturale (quasi 11 milioni di ettari, o 27 milioni di acri). Quando le persone aiutano il processo di ripristino, ad esempio prevenendo gli incendi, o quando lasciano il terreno libero da azione antropica, alberi e altre forme di vegetazione possono ricrescere naturalmente per diversi anni, di solito su pascoli degradati. Ancorata alle specie autoctone, la rigenerazione naturale è particolarmente vantaggiosa per la biodiversità e la lotta ai cambiamenti climatici. Più di 9,5 milioni di ettari (23,4 milioni di acri), un’area più grande del Portogallo, si stanno rigenerando solo in Amazzonia dal 2008.

La seconda modalità è il rimboschimento (oltre 9,6 milioni di ettari, o 23,4 milioni di acri). Le piantagioni dove vengono coltivati alberi per legname, pasta di legno e carta o altri prodotti forestali sono spesso monocolture di una singola specie esotica, come il pino o l’eucalipto. Ma possono includere anche specie autoctone, a vantaggio della biodiversità e del clima. Sebbene la differenziazione tra piantagioni a maggiore o minore biodiversità sia un filone importante per la ricerca futura, è altrettanto importante riconoscere che le piantagioni ben gestite possono aiutare a soddisfare la domanda globale di legname senza portare a un’ulteriore deforestazione nelle foreste primarie. Essa può anche fornire posti di lavoro nelle zone rurali e contribuire al sequestro del carbonio e quindi alla mitigazione delle emissioni di CO2.

Infine, i progetti di ripristino delle foreste, circa 79.000 ettari (195.000 acri). Questa modalità si ha quando le persone ripristinano attivamente un pezzo di terra o lo lasciano ripristinare naturalmente con l’obiettivo di potenziare i servizi ecosistemici, come l’acqua pulita e lo stoccaggio del carbonio. Questi progetti vanno dalla piantagione di alberi autoctoni nel contesto di progetti di ripristino ecologico, alla coltivazione di alberi nelle fattorie per aumentare i raccolti degli agricoltori. Il potenziamento di questi progetti può fornire mezzi di sussistenza alternativi e al riparo dalla deforestazione per migliaia di persone in tutto il paese.

Articolo tratto da Impakter.com.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup