Back

“Rifiuti e container “ ad Impaker Italia parla un velista

Qualche giorno prima della fine di aprile, la Regione Lazio ha permesso ai proprietari delle barche ormeggiate a Fiumicino e dintorni di controllare la situazione. Un giorno più tardi e non avrei trovato la mia perchè tra questa e quella accanto c’erano 2 o 3 tonnellate di rifiuti che stavano per rompere gli ormeggi. C’era di tutto: legna, plastica, lattine, bottiglie di vetro, canne e quant’altro“.

Chi racconta ad Impakter Italia questa esperienza è Domenico Rega, pugliese di nascita ma residente a Roma da anni e dove esercita la professione di dentista e da dove parte per le sue regate in tutto il Mediterraneo.

Quando si è in regata non ti accorgi di quanti rifiuti ci sono abbandonati in mare. Ma di notte o quando esci dal porto le cose cambiano. Per uscire dal canale dove siamo ormeggiati noi per esempio – ma non solo – l’uomo dell’equipaggio più importante è quello che si mette a prua per segnalare ostacoli di ogni genere, specie rifiuti. Cosa incontriamo? Di tutto e sempre di più anche lavatrici e frigoriferi“.

lattina in mezzo al mare-License to use Creative Commons Zero – CC0

Questo materiale lo trovate anche in mare aperto lungo le rotte delle regate?

Assolutamente sì. Legno e plastica in particolare. Qualche tempo fa stavo andando da Roma a Ponza ma a motore quando questo si blocca in vista di Anzio. Issiamo le vele decidendo di far tappa a Nettuno per una verifica. All’ingresso del porto il motore riparte ed anche la mattina dopo funziona. Arrivati a Ponza mi immergo per un controllo. Intorno all’elica c’erano qualcosa come 10 metri quadrati di plastica da imballaggi che ho tagliato con il coltello. Mai vista una cosa del genere. Di notte ovviamente il pericolo è maggiore perché al buio vedi poco e capita spesso di accorgerti di aver scansato qualche pericolo solo mentre lo sfiori o dopo che lo hai superato”.

Chi fa regate oceaniche parla di isole di rifiuti galleggianti. È un percorso ad ostacoli insomma…

Fossero solo le isole di rifiuti. Ho sentito raccontare direttamente da alcuni velisti oceanici della preoccupazione di andare a sbattere contro i container che le navi commerciali perdono in continuazione specie durante le tempeste. E quando dicono di essere stati speronati da una balena o che un’orca li ha attaccati spesso è per non dire che hanno preso un container Io ho visto un cinghiale in mezzo al Mediterraneo che nuotava“.

abbigliamento tecnico-License to use Creative Commons Zero – CC0

Il mondo della vela sembra andare verso una grande attenzione e sensibilità verso le questioni eco-solidali o no?

In parte, secondo me. Gli organizzatori delle regate ormai da tempo chiedono di sostituire le bottiglie di plastica con le borracce di alluminio da riempire a bordo dopo aver fatto rifornimento di acqua con le taniche. I materiali da costruzione delle barche sono sempre più tecnologici ed improntati ad un maggior rispetto dell’ambiente. Ma sull’abbigliamento potremmo fare di più. Le grandi marche in questo senso credo possano essere un traino per tutti, un esempio. Quando realizzano delle linee di abbigliamento bellissime e soprattutto molto eco-friendly per le grandi manifestazioni internazionali dimostrano che qualcosa di importante si può fare e che uno scatto in avanti in questo senso è più vicino di quel che si potrebbe pensare. Bisogna che tutto questo venga messo a disposizione di tutti i velisti e non solo per pochi“.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup