Back

Resilienza climatica: è ora di passare dall’agenda all’azione

Resilienza climatica. Dal Climate Adaption Summit di gennaio un elenco di sfide cruciali in ambito climatico. Ma i passi avanti sono pochi. Urgente passare dalla strategia all’azione.

Un esempio da seguire

Nella regione di Tanintharyi in Myanmar, più di un milione di acri di mangrovie e foreste montane stanno contribuendo a rafforzare la resilienza climatica di migliaia di villaggi che si trovano nell’area. Le mangrovie sequestrano quattro volte più carbonio rispetto alle foreste pluviali, fungono da cuscinetto per proteggere i terreni agricoli costieri dalle mareggiate e dall’erosione del suolo e ospitano pesci e granchi che sono fondamentali per la sicurezza alimentare e il sostentamento delle comunità locali. In questo contesto, la onlus Landesa, impegnata a certificare i diritti forestali delle comunità locali e ripristinare le foreste di mangrovie degradate, svolge un ruolo cruciale. La sua azione contribuisce all’adattamento e alla mitigazione del clima, alla conservazione della biodiversità e alla riduzione della povertà.

“Dalla sua fondazione, Landesa ha collaborato con governi, comunità e altre realtà in oltre 50 paesi. La mission è promuovere riforme dei diritti fondiari a favore dei poveri, utilizzando strumenti legislativi e politici. Queste riforme hanno contribuito ad alleviare la povertà, ridurre la fame e alleviare i conflitti per la terra per oltre 180 milioni di famiglie”. Questa trasformazione, dall’insicurezza della terra o l’assenza di terra alla garanzia dei diritti sulla terra, ha aumentato la produttività agricola nel mondo in via di sviluppo di miliardi di dollari all’anno, ha migliorato la salute, la nutrizione e il tasso di accesso e frequentazione della scuola in centinaia di villaggi in tutto il mondo. Ha inoltre collocato decine di miliardi di dollari in nuove ricchezze fondiarie nelle mani di indigenti residenti in zone rurali.

Resilienza climatica: non è più tempo di agende, è tempo d’azione

Per promuovere soluzioni vantaggiose per tutti in ambito climatico, come la protezione delle mangrovie, persone da tutto il mondo si sono riunite virtualmente il 25 e 26 gennaio per il Climate Adaptation Summit. Il governo olandese ha ospitato e presentato un’agenda di azioni volte all’adattamento climatico. Lo scopo è incoraggiare la cooperazione globale per “un decennio di trasformazione verso il 2030”. Ma ora non è più tempo solo di agende. Ora è il tempo dell’azione. Il progetto per trasformare il nostro pianeta è già stato redatto. Sia la Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC) che la Convenzione delle Nazioni Unite per combattere la desertificazione (UNCCD) articolano chiaramente le fasi di azione alle quali devono attenersi i governi nazionali.

Raggiunto l’obiettivo di un degrado ambientale ridotto al minimo, gli ecosistemi saranno in grado di sequestrare e immagazzinare più carbonio, riducendo l’impatto del cambiamento climatico. Questi impegni sono già inclusi nell’obiettivo 15 dell’agenda 2030 delle Nazioni Unite, relativo al degrado del suolo. Dato che gli impegni nazionali nei confronti dell’UNFCCC e dell’UNCCD sono già allineati con il goal 15, la mancanza di progressi sul degrado del suolo tra gli Stati membri non può che essere motivo di grave contrarietà. Combattere la desertificazione, ripristinare terra e suolo degradati, compresi i terreni colpiti da desertificazione, siccità e inondazioni sono ambiti in cui i governi nazionali risultano ancora in grave affanno. Slanci, annunci, e grandi propositi in genere risultano non seguiti da fatti.

Articolo tratto da Impakter.com.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup