Back
Raccolta differenziata app Junker

Raccolta differenziata e smart city: la storia della startup Junker

Un’applicazione per risolvere i “dilemmi” della raccolta differenziata. Nel segno della filosofia della smart city e dello sviluppo sostenibile. E per rispondere a un’esigenza dei cittadini: avere precise indicazioni sulla differenziata. Secondo l’Istat, infatti, oltre il 93% degli italiani “vorrebbe maggiori informazioni su come separare i rifiuti”. Per metterli nei contenitori giusti, evitando di incorrere in sanzioni e compromettere il meccanismo del riciclo.

L’applicazione Junker, una start up che in cinque anni ha superato un milione di download, è stata ideata con questo obiettivo. “Chi di noi non è mai stato assalito dai dubbi di fronte a una confezione di tetrapak, una scatola di polistirolo o un cartone della pizza? Tanti bidoni, imballaggi compositi, norme diverse da Comune a Comune”, spiegano gli ideatori dell’app.

Come funziona l’app Junker

Raccolta differenziata… partecipata

Il servizio funziona grazie a un database di oltre 1 milione e mezzo di prodotti, da cui Junker consente di ricavare le informazioni per separare correttamente i rifiuti di casa con un semplice blip sul codice a barre. E se il prodotto che stiamo cercando non compare nel database basta un tap per trasmettere la foto all’app e ricevere in tempo reale la risposta. Nel frattempo il programma provvede ad aggiungere la referenza al database. Un sistema innovativo che si aggiorna grazie alla collaborazione degli utenti. Una visione in linea con lo sviluppo delle smart city.

L’app (il nome prende il via da ‘junk’, spazzatura in inglese) è stata progettata da tre ingegneri dell’Università di Bologna, Benedetta De Santis, Giacomo Farneti e Todor S. Petkov, che hanno intercettato questa istanza. Per i cittadini il servizio è completamente gratuito, mentre l’abbonamento è previsto per amministrazioni e aziende. “Quando, come piccola start up, abbiamo lanciato la nostra app non ci saremmo aspettati un simile successo”, ammette Farneti.

“Il nostro migliore sponsor sono proprio i cittadini: specialmente nelle piccole realtà, sono loro in molti casi a bussare alla porta degli assessori di competenza sollecitandoli a sottoscrivere l’abbonamento a Junker”, aggiunge. I numeri raccontano in effetti un caso di successo: quasi 800 Comuni abbonati, oltre un milione di download, trenta milioni di ricerche, 600mila utenti attivi giornalmente e 230mila segnalazioni di prodotti mancanti.

La raccolta differenziata al tempo del Coronavirus

Anche durante l’emergenza sanitaria legata al Coronavirus, Junker ha offerto delle precise risposte agli utenti. L’obbligo di restare tutti a casa ha tante conseguenze, tra cui l’aumento notevole della quantità di rifiuti domestici prodotti da ogni famiglia. Così, mentre la pandemia ha imposto nuove regole per la raccolta comunale (spesso diverse da una regione all’altra), è aumentato il bisogno di avere indicazioni esatte.

In un solo mese la piattaforma ha registrato 100mila ricerche di prodotti in più della media”, spiegano dal quartier generale della start up. “Crediamo fortemente che ognuno di noi debba fare la propria parte per la salvaguardia del pianeta – conclude la responsabile dell’area progetti Benedetta De Santis – e, grazie a Junker, ci auguriamo di ispirare sempre più persone a seguire uno stile di vita più sostenibile. Cominciando dalle piccole, grandi azioni di ogni giorno”.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup