Back

Pymwymic, leader degli investimenti sostenibili

Pymwymic è una società di venture capital leader di quella branca del settore finanziario definita “impact investment”. Ossia quegli investimenti che hanno come mission non solo il ritorno economico ma anche la crescita e il benessere della comunità e dell’ambiente. Nel 2013, è stata prima società di investimenti dei Paesi Bassi ad aver ottenuto lo status di B-Corp. Impakter ha parlato con l’amministratore delegato, Rogier Pieterse. Ecco che cosa ci ha detto.

Qual è la filosofia che guida Pymwymic?

Rogier Pieterse: Pymwymic è il più antico investitore a impatto in Europa. Tutto è iniziato nel 1994, grazie a un gruppo di pionieri che pensavano che investire solo per il ritorno del capitale non fosse più appropriato. Pertanto, hanno preso una decisione di iniziare a rivoluzionaria: investire adottando la filosofia delle 3 P, che sta per persone, pianeta, profitto. Pymwymic, ha iniziato a pensare a come gestire il capitale certamente con profitto ma preservando e conservando sia la vita umana sulla terra che la terra in generale.

Quale strategia avete messo in atto per garantire che questa filosofia rimanga al centro?

Pymwymic è sempre stata continuerà a essere votata al pionerismo.  La prima sfida è dare prova della validità della nostra filosofia, con esempi concreti, perché al momento c’è molto scetticismo sull’impact investing. Molte persone non credono che sia possibile creare un impatto positivo riuscendo al contempo a totalizzare un profitto. La seconda sfida è proteggere il proprio know how pur rimanendo un libro aperto. In questo modo, tutto quello facciamo cerchiamo di condividerlo con un pubblico più ampio e anche con il mondo dell’industria.

Qual è stato il momento in cui avete avuto la certezza che il progetto stava funzionando?

R.P .: Dato che il mercato dell’impact investing si è sviluppato ulteriormente, noi di Pymwymic vogliamo mantenere il nostro status di pioniere per continuare a guidare il settore. Nel 2016 abbiamo deciso che il modo migliore per farlo era convertire la nostra struttura in quella che viene chiamata una cooperativa. Questa scelta ci ha consentito di trasformare ciascuno dei nostri 150 membri in un voce guida. Nel concreto, abbiamo potuto rendere più specifico e capillare il nostro spettro d’azione, creando una più ampia gamma di settori in cui intervenire. Questo ha attratto un maggior numero di investitori.

 

Qual è oggi il settore principale in cui state intervenendo?

R.P .: Dal 1994 abbiamo investito oltre 60 milioni di euro in un’ampia varietà di industrie sostenibili. Tuttavia, con l’introduzione di questa nuova cooperativa nel 2016, stiamo investendo ogni volta importi maggiori in sottosettori più mirati. Inizialmente, ci siamo concentrati su ecosistemi sani, in particolare attività innovative. Ma dalla pandemia di Covid-19, abbiamo imparato ad apprezzare quanto siano essenziali le nostre industrie alimentari. Quindi, in questo momento il nostro obiettivo principale sono i sistemi alimentari e la promozione di una transizione verso pratiche più sostenibili nel settore alimentare.

James Bushell

da Impakter.com.

 

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup