Back

Il riscaldamento smart per abbattere la CO2

Pompe di calore. Vi raccontiamo un progetto che punta a convertire sistemi di riscaldamento tradizionali in nuovi sistemi “climate friendly”, abbattendo di 1000 tonnellate le emissioni annue di CO2.

I vantaggi delle pompe di calore

Una pompa di calore è un dispositivo molto più rispettoso del clima rispetto a quelli tradizionali. Tuttavia, in Svizzera, due terzi dei proprietari di case continuano a scegliere un tipico sistema di riscaldamento a gas o a petrolio. Il motivo è essenzialmente economico. Le pompe di calore hanno indubbiamente un costo medio più alto. Ma se il prezzo è l’ostacolo principale, vediamo che i punti a favore sono assai rilevanti. Innanzitutto, i costi di gestione dell’elettricità e della manutenzione sono significativamente inferiori con una pompa di calore. Inoltre, per ogni pompa di calore installata, vengono risparmiati circa 2000 litri di olio combustibile o 2000 metri cubi di gas naturale. In questo modo, ogni famiglia può contribuire a ridurre le emissioni di gas serra.

Il progetto

In Svizzera, MyClimate ha avviato un progetto per convertire i tradizionali sistemi di riscaldamento con le più “green” e “climate friendly” pompe di calore. Un proprietario di casa che volesse passare fare questo passaggio riceverà una sovvenzione di 2000 franchi svizzeri (1860,00 euro) per sostituire il vecchio impianto di riscaldamento a gas o petrolio con una pompa di calore. I nuovi dispositivi hanno una capacità che arriva fino a 15 kilowattora. Questa iniziativa consente di scavalcare quello che, come abbiamo visto è il principale ostacolo, il costo economico. L’incentivo rende così accessibile un dispositivo che consente di impattare molto meno sull’ambiente, soprattutto abbattendo le emissioni di gas serra. A regime, l’abbattimento annuo atteso di emissioni di CO2 è di circa 1000 tonnellate.

Il funzionamente semplice e “green” della pompa di calore

La pompa di calore riscalda l’abitazione durante il periodo invernale. Per fare questo non brucia carburante, bensì prende dall’ambiente esterno il calore immagazzinato nell’aria, nell’acqua o nel suolo e lo trasferisce all’interno dei locali. Il nome pompa deriva proprio da questa attiva di concentrazione del calore “contro gradiente”.

Immagine: Ilmari Karonen

Nel periodo estivo si ha il procedimento inverso. Invertendo il ciclo estate, la pompa segue lo stesso principio di funzionamento del tipico frigorifero domestico. “La pompa di calore è una tecnologia molto versatile. Può essere abbinata ad altre tecnologie rinnovabili ed energeticamente efficienti, come i pannelli solari termici e fotovoltaici, permettendo di realizzare  edifici a basso consumo di energia. Può inoltre funzionare con diversi tipi di terminali in ambiente: caloriferi, ventil-convettori, pannelli radianti, unità mono e multi-split”.

Foto in copertina di Kristoferb.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup