Back

Perù: basta plastica, sì al turismo sostenibile

Perù: no alla plastica monouso e sì al turismo sostenibile. La strategia del Paese sudamericano per difendere con la sostenibilità l’ambiente e le comunità locali. Ecco i punti salienti.

Il Perù contro la plastica usa e getta

Il governo del Perù ha approvato una legge che limita l’utilizzo della plastica monouso e promuove quello di materiali riutilizzabili, biodegradabili e a basso impatto ambientale. Il provvedimento porta la firma del Presidente della Repubblica Martín Vizcarra e del ministro dell’ambiente Fabiola Muñoz. Viene imposto il divieto di utilizzo nelle aree protette ritenute patrimonio nazionale. Tra queste: il celeberrimo sito archeologico di Machu Picchu, il parco nazionale del Manu, la riserva nazionale di Paracas. In queste aree non potranno entrare i visitatori in possesso di qualunque prodotto confezionato con plastica monouso, tranne poche eccezioni legate a ragioni igienico-sanitarie. Il provvedimento stabilisce anche che gli enti pubblici dovranno partecipare a campagne di diffusione e sensibilizzazione al consumo responsabile e al riuso.

Un turismo a basso impatto ambientale

Il Perù è un paese con un ecosistema vario e molto delicato. La vera sfida è regolare l’offerta turistica senza disincentivare l’affluenza. Allo scopo di ridurre al minimo l’impatto ambientale, le attività turistiche offrono soluzioni pensate per consentire ai visitatori di stare stretto contatto con la natura, ma in modo intelligente, ossia su misura alle varie tipologie di ambiente e di fauna del territorio.

Il Perù da scoprire in modo sostenibile

Nella Riserva Nazionale Pacaya Samiria sarà possibile fare lunghe camminate alla scoperta della variegata fauna notturna; arrampicarsi sulle palme di aguaja con tecniche, attrezzature e materiali locali; nuotare in compagnia dei delfini.  Inoltre, si ha la possibilità di ottenere un Certificato di Sostenibilità partecipando a determinate eco avventure dedicate allo sviluppo di attività. Nei complessi archeologici di Chan Chan, Lambayeque, Túcume e Pachacamac, grazie al sostegno del National Geographic e della Sustainable Preservation Initiative (SPI), i visitatori potranno addentrarsi tra le bellezze dell’antichità Inca spostandosi sue due ruote. Nelle regioni di Cusco e Puno esistono numerose attività che propongono soggiorni full immersion nella cultura andina. I turisti potranno dormire nel verde e visitare villaggi dove il folklore locale funge da guida e intrattenimento.

Red

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup