Back

Penny Mordaunt, prima donna ministro della Difesa inglese

Il primo maggio, in seguito allo scandalo “Huawei leak”, la fuga di notizie relative a una riunione del National security council sulla rete 5G, Theresa May decide di rimuovere il ministro della Difesa Gavin Williamson. Dovendo nominare un sostituto per una posizione così delicata, la scelta della May è ricaduta sul ministro della Cooperazione internazionale, la 46enne Penelope “Penny” Mordaunt, considerata un falco all’interno dei Tories e fiera sostenitrice della Brexit. La Mordaunt è diventata quindi la prima donna a ricoprire il ruolo di ministro della Difesa inglese, ma a guardare la sua biografia si capisce che quel posto era scritto nel suo destino. A cominciare dal nome scelto dal padre, paracadutista nato in una caserma, perché Penelope non è un omaggio alla fedele moglie di Ulisse, ma all’incrociatore di Marina HMS Penelope, che partecipò alla Seconda guerra mondiale e venne affondato da un sommergibile tedesco nel ’44 nei pressi di Napoli. Orfana di madre dall’età di 15 anni, Penny si è pagata il college facendo da assistente a maghi e prestigiatori ed è stata la prima nella sua famiglia a frequentare l’università e laurearsi in Filosofia. Nell’anno sabatico che gli studenti inglesi si prendono dopo la laurea, ha lavorato come cooperante negli orfanotrofi nella Romania del post-Ceausescu, esperienza che l’ha convinta iniziare la carriera politica nelle fila dei conservatori. Riservista di Marina con il grado di sottotenente, Penny ha portato una foto dell’ammiraglio Nelson nel suo ufficio al ministero della Cooperazione ed ha più volte raccontato dettagli divertenti sulla sua vita militare. Ricordando un corso su come tenere al sicuro i genitali maschili sul campo di battaglia, la Mordaunt ha scherzato dicendo di essersi sentita “dotata dell’equipaggiamento sbagliato”.  Ma l’impresa per cui è diventata famosa risale al 2014, quando prese parola nella House of Commons tenendo un discorso sull’importanza dell’avicoltura soltanto per pronunciare ripetutamente le parole “cock” e “lay eggs”, che letteralmente significano gallo e uova deposte, ma si prestano numerosi doppi sensi molto scurrili tipici di un linguaggio da caserma.. Lo scherzo era frutto di un pegno da pagare ai suoi commilitoni per un errore commesso in addestramento.

Nel luglio 2018, invece, annunciando la prima conferenza globale sulle disabilità a Londra, è diventata la prima ministra ad aver parlato nella lingua dei segni, gesto che le è valso numerosi apprezzamenti dalla stampa inglese. Subito dopo esser diventata ministro della Difesa, la Mordaunt si è presentata a Westminster indossando una spilla con due delfini, che i sommergibilisti si guadagnano alla fine del corso e dopo aver bevuto rum tenendo la stessa spilla tra i denti. Nel momento di massima fragilità politica della May, che sta perdendo consensi tra i suoi elettori che vorrebbero subito uscire dall’UE, sono in molti a vedere in Penelope Mordaunt il prossimo leader dei Tories. In un Inghilterra che non sa ancora, a meno di un mese dal voto, se dovrà partecipare alle elezioni europee, il carattere deciso della Mordaunt e la ferma volontà di lasciare l’Europa a qualsiasi costo le hanno fatto guadagnare numerosi consensi da parte dei Brexiteers.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup