Back

Penelope Cruz e Swaroski lanciano gioielli etici e sostenibili

I materiali preziosi ed i gioielli sono da sempre una delle attrattive più affascinanti per l’umanità: oro, argento, diamanti, rubini, zaffiri, opali, e poi oggi coltan, stagno, tungsteno senza i quali i nostri comuni e fedeli apparecchi elettronici non esisterebbero, sono una ricchezza inestimabile, un segno di potenza ed un lusso incomparabile. Che sono costati milioni e milioni di vite umane in gran parte innocenti ed inconsapevoli di cosa i “padroni” delle miniere guadagnavano con lo sfruttamento del lavoro umano.

Anche per questo da diversi anni a questa parte i grandi marchi della gioielleria internazionale sono sempre più consapevoli delle preoccupazioni ambientali ed etiche legate all’approvvigionamento di diamanti, oro e pietre preziose. In questo senso Swarovski, uno degli atelier di gioielli più famosi nel mondo, e Penélope Cruz, star di Holluwood ed attivista umanitaria molto impegnata,  stanno lavorando insieme per aprire la strada alla creazione di gioielli sostenibili, senza rinunciare al design di lusso.

In questo mese di giugno, la Cruz e Swaroski hanno lanciato l’ultima collezione di alta gioielleria che dovrebbe rappresentare  un modello ispiratore di come dovrebbe apparire il lusso consapevole, dato che vengono utilizzati solo materiali di provenienza responsabile.

Uno degli obiettivi di Penelope Cruz è che la collaborazione con Swaroski incoraggi gli acquirenti di gioielli ad essere più consapevoli dei benefici di pratiche rispettose dell’ambiente e ispirare l’individuo a fare la differenza. Cruz ha voluto che quest’ultima collezione fosse più “vintage” e “classica” e pare che il risultato sia stato proprio questo.

“Mi sembra di essere molto fortunata e privilegiata a far parte di questo progetto perché quello che Nadja Swarovski dice, lo pratica, non sono solo parole, lei si impegna ogni giorno nella sua vita per la sostenibilità e sono molto orgogliosa di essere accanto a lei. Ho imparato molto da lei. E’ molto stimolante. Non si tratta solo della collezione e del design, quello che apprezzo di più è quello che sto imparando, soprattutto sulla sostenibilità e sui diversi modi di fare le cose. Quello che sta facendo è molto stimolante e sta sfidando altre marche a fare lo stesso”.

E Nadja Swarovski aggiunge: “Stiamo cercando di dimostrare che lusso e sostenibilità possono andare di pari passo. In passato c’era una percezione tale che questi due elementi non potessero coincidere, mentre noi stiamo cercando di dimostrare il contrario”.

Nel 2018, Swarovski ha continuato ad espandere i suoi materiali sostenibili per includere: Swarovski Diamanti creati; Pietre preziose create da Swarovski; Swarovski Genuine White Topazio bianco originario di Rondonia, Brasile e Sri Lanka; commercio dell’oro equo e solidale a 18 carati.
L’Atelier lavora continuamente per ridurre il suo impatto ambientale e incoraggia altri produttori di gioielli a seguire le sue orme.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup