Back

New York vieta i sacchetti di plastica

I legislatori dello Stato di New York hanno deliberato di imporre un divieto alla maggior parte dei sacchetti di plastica monouso per le vendite al dettaglio, cambiando lo stile di vita di milioni di newyorkesi, anche nel tentativo di arginare una fonte di rifiuti sgradevole e onnipresente.

Il piano, proposto un anno fa dal Governatore Andrew M. Cuomo, sarebbe il secondo divieto statale, dopo la California, che ha vietato queste borse nel 2016. In realtà anche le Hawaii hanno in vigore un simile divieto, dal momento che tutte le contee dello stato vietano l’uso singolo dei sacchetti di plastica.

Il divieto di New York proibirebbe ai negozi di fornire ai clienti sacchetti di plastica monouso, che non sono biodegradabili e che sarebbero la causa di molti disastri come la morte della fauna selvatica ed ostacolerebbero gli sforzi per il riciclaggio.

Il divieto, che dovrebbe iniziare da lunedì 1 aprile, prevede una serie di eccezioni: i sacchetti di cibo da asporto usati dai ristoranti, i sacchetti usati per avvolgere la gastronomia o quelli per i prodotti da banco e le borse per articoli sfusi. Anche i sacchetti di giornali sarebbero stati esentati, così come i sacchi per indumenti e le borse vendute alla rinfusa, ed i sacchi della spazzatura o del riciclaggio.

Il piano prevede un ulteriore argomento per l’ambiente – secondo i legislatori –  che consente alle contee di optare per una tassa di 5 centesimi sui sacchi di carta, un’entrata che andrebbe al Fondo per la tutela ambientale dello stato e  ad un fondo separato per acquistare borse riutilizzabili per i consumatori.

In una dichiarazione Andrew Cuomo ha affermato che “queste borse hanno rovinato il nostro ambiente e intasato i nostri corsi d’acqua”, aggiungendo che il piano concordato ad Albany sarebbe un modo per “proteggere le nostre risorse naturali per le future generazioni di newyorkesi” “.

I sostenitori hanno detto che un tale approccio su due fronti – carta e plastica – era necessario non solo per limitare il flusso di rifiuti nelle strade dello stato, nei corsi d’acqua e nell’oceano, ma anche per ridurre al minimo le emissioni di gas serra dovute alla loro produzione.

“C’è una reale consapevolezza che ci dovrebbe essere un divieto totale sulla di plastica”, ha detto Todd Kaminsky, un senatore statale democratico della contea di Nassau, che è il presidente del comitato di conservazione ambientale. “E che se la gente va alla carta piuttosto che ai prodotti riutilizzabili, non stiamo così bene.”

Questa disposizione ha deluso alcuni sostenitori dell’ambiente i quali sostengono che non imponendo una tariffa per il sacco di carta, molte persone semplicemente usano sacchetti di carta invece di borse riutilizzabili.

Peter Iwanowicz, direttore esecutivo di Environmental Advocates di New York, ha affermato che la disposizione per rendere facoltative le spese per i sacchetti di carta ha reso il piano proposto “una debole risposta al flagello delle borse usa e getta”.

“L’incapacità di restituire una parte della tassa di 5 centesimi ai negozi, rende questo un mandato insostenibile per molti dei nostri membri che operano con margini di profitto limitati”, ha affermato Durant. Ha aggiunto: “Siamo delusi dal fatto che i legislatori non abbiano considerato questa alternativa e non abbiano ascoltato le preoccupazioni della comunità imprenditoriale “.

Sebbene tali leggi siano state oggetto di azioni legali in passato, diverse città e altre località hanno imposto tasse sulle borse di trasporto monouso, tra cui la contea di Suffolk, dove tale piano ha portato a una netta riduzione del loro uso.

Un tale disincentivo è anche l’obiettivo del piano statale nazionale, ha affermato Kaminsky, la cui città natale, Long Beach, North Carolina, ha un programma simile.

“Penso che guarderemo indietro tra qualche anno”, ha detto. “E la gente si chiederà perché non l’abbiamo fatto prima.”

Eduardo Lubrano

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup