Back

Montemaggiore, un’oasi nel verde vicino alla costa

Montemaggiore Belsito si trova nella parte settentrionale della Sicilia, nel palermitano, a circa tredici chilometri dalla costa tirrenica dell’isola e a circa 15 ad ovest del Parco delle Madonie. Anche il capoluogo siciliano e la famosa cittadina di Cefalù sono piuttosto vicine. Palermo dista una settantina di chilometri. Appoggiato alle pendici del Monte San Calogero, Montemaggiore viene a trovarsi nella valle scavata dai fiumi Torto e Imera.  Il piccolo centro è in pratica un’oasi urbana completamente immersa nel verde, circondata da riserve parchi naturali.

Arte, architettura, cucina e…anche shopping

Montemaggiore è un borgo assai vitale. Ai visitatori offre sia la possibilità di gustare le prelibatezze locali sia quella di ammirare le proprie bellezze artistiche. Numerose infatti sono le attività dedite alla ristorazione e anche i siti di interesse artistico e architettonico. Pertanto, il visitatore che volesse spingersi in questo angolo remoto e incantato della Sicilia, avrà l’imbarazzo della scelta tra una miriade di piatti tradizionali da ordinare e di antichi edifici da scoprire. E anche chi non riesce a rinunciare allo shopping, troverà pane per i suoi denti. Il paese infatti ha numerosi negozi. Insomma, ce n’è per tutti i gusti.

Il paese

La chiesa principale è quella dedicata alla patrona: la Basilica di Sant’Agata. Venne costruita nel 1600. Presenta una pianta a croce latina e tre navate, sovrastate da una cupola. Al suo interno sono ospitate molte opere pittoriche di alto livello artistico. Un altro edificio assolutamente da visitare è la Chiesa del Santo Crocifisso. Venne fatto costruire nel 1676, per volere della principessa Lucrezia Migliaccio. La nobildonna prese questa decisione nell’intento di mostrare la propria riconoscenza e devozione per essere miracolosamente guarita da una grave malattia. C’è poi il rinascimentale Palazzo Saeli. Numerosi sono anche i santuari sparsi. Sia la città che la campagna circostante ne sono costellate.

Montemaggiore “luogo del cuore”

Montemaggiore è anche un “luogo del cuore”. La settimana scorsa si è svolta l’inaugurazione del Museo storico del Crocifisso. Un progetto realizzato col patrocinio del FAI e del Gruppo Intesa San Paolo, nell’ambito del progetto “I Luoghi del Cuore”. Il borgo ha ottenuto ben 2.979 voti, aggiudicandosi la somma di 5mila euro. Nel nuovo museo sarà possibile “ammirare una collezione di oggetti in argento e oro che adornavano la croce e vestivano la stessa sacra effigie del SS. Crocifisso, non più adoperati dopo il restauro ricostruttivo. Con questo museo si potrà narrare della storia del pregevole edificio religioso che è la chiesa del Crocifisso con la stupenda volta e lunette affrescate dal rinomato pittore Filippo Randazzo e dell’architetto Francesco Ferrigno nel 1732.

Foto in copertina di Pierre Bona

 

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup