Back
Moda sostenibile

Moda sostenibile nel 2030: marmo, biocashmere ed etichette

Dieci anni per la tecnologia, in qualunque campo, sono un tempo breve. Per questo già adesso nel settore si parla già da un pò di come ci vestiremo nel 2030 coniugando moda e sostenibiltà. La moda sostenibile, specie quella italiana è molto avanti oltre ad essere la guida del fashion nel mondo.

Su Impakter Italia abbiamo raccontato del fermento che c’è per la moda sostenibile, per garantire che quello che indossiamo sia sicuro perla nostra salute, per gli animali da cui si traggono materiali, perché i lavoratori del settore abbiano condizioni eque e solidali. Il futuro è qui e ci sono novità già in campo ed altre che col tempo saranno sempre più comuni.

Marm/More @FiliPari

Cosa è già realtà

C’è un’azienda, FiliPari,che produce giacche impermeabili con “Marm/More”: un materiale realizzato con polvere di marmo inserita nei microfilm per realizzare tessuti. L’idea è nata dalla tesi di laurea di Alice Zantedeschi e dalla ricerca portata avanti con la sua compagna di studi e poi cofondatrice dell’azienda, Francesca Pievani.  “Grazie all’aiuto di un’azienda storica del tessile italiano, Limonta – dice ad Impakter Italia Francesca Pievani – abbiamo creato Marm/More che è impermeabile, traspirante e antivento, è una spalmatura su tessuto che utilizza le potenzialità della pietra per donare colorazioni naturali, alta resistenza all’abrasione ed una mano morbida e piacevole. Non ci sono coloranti chimici perchè il marmo ha tanti colori naturali. Ed abbiamo messo in piedi un esempio di economia circolare visto che usiamo i prodotti ed i sottoprodotti delle industrie della pietra italiani“.

Abbiamo raccontato di Orange Fiber l’azienda siciliana che produce tessuti con i resti delle arance da spremuta ed anche qui si tratta di un’azienda fondata da due donne. Ma c’è anche una startup – Vegea – che utilizza le vinacce (le bucce ed i semi dell’uva da vino) per fare biomateriali per la moda, l’arredamento, l’imballaggio, l’automotive e i trasporti.

Cos’altro?

Bisogna allargare la fotografia alle aziende che realizzano t-shirt dal latte (dalla caseina) usando un brevetto degli anni ’30 abbandonato per decenni; di chi fa biocashmere dal recupero delle maglie dismesse; di chi fa borse dal legno e piumini con nylon riciclato. Poi c’è Lisa Casali, scienziata ambientale, blogger e scrittrice. Che per il suo abito da sposa ha accettato il suggerimento di un’amica ed a utilizzato gli “schiavini” quei teli di lino usati per scolare la cagliata del formaggio, realizzati con lino pregiato dell’azienda Grana Padano.

Un particolare dell’abito da sposa di Lisa Casali @lisacasali.it

Moda sostenibile, cosa c’è nel futuro dei nostri abiti?

Non esisterà più la moda di stagione a causa dei cambiamenti climatici che ci imporranno di avere un guardaroba per tutto l’anno sempre a disposizione. Nella moda sostenibile del prossimo futuro anche le sfilate e le passerelle saranno sempre più rare e tutto avverrà online con le collezioni acquistabili all’istante. Ci si potrà abbonare ad un brand o comprare cartamodelli con i quali realizzarsi da soli i vestiti grazie alle stampanti 3D. Chi ha più soldi già oggi può godere di un avatar presso le grandi case per ricevere servizi di sartoria e stile.

L’Etichetta di qualità

Ma soprattutto ogni capo avrà la sua etichetta completa: data di scadenza, lista dei tessuti utilizzati, provenienza certificata del prodotto. Con alcuni organismi a vigilare su tutto a cominciare dal Gots (Global Organic Textile Standard) che garantisce un ciclo produttivo rispettoso dei parametri ambientali ed etici. Il Responsible Down Standard che assicura che non si è fatto del male agli animali dai quali si sono ottenuti materiali. E per i materiali che indosseremo sotto la giacca il marchio da cercare sarà quello del Global Recycle Standard.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup