Back

Mercato del carbonio: un’opportunità sostenibile?

Mercato del carbonio tra giganti economici e paesi in via di sviluppo. La Cina è pronta a lanciare il più grande sistema di scambio di emissioni di carbonio del mondo entro il 2025. I programmi di scambio di emissioni di carbonio sono stati all’ordine del giorno nell’agenda politica di diversi paesi, ma la loro esecuzione è stata limitata per varie ragioni, tecniche e di implementazione. Il Pakistan ha un grande potenziale per quanto riguarda l’attività di mitigazione e adattamento del carbonio. Per questo motivo potrebbe trarre grandi vantaggi dalla collaborazione con il sistema cinese di scambio di quote delle emissioni.

Cos’è il mercato del carbonio?

Il mercato del carbonio è quello in cui è possibile acquistare e vendere crediti di carbonio, che sono stati convalidati da un apposito ente indipendente. Dopo un fase di rallentamento, responsabili politici di vari Paesi in tutto il globo stanno di nuovo sostenendo i mercati del carbonio per affrontare in modo efficiente il cambiamento climatico globale e ridurre le emissioni. In concreto, gli enti preposti generano crediti che rappresentano tagli alle emissioni. Dunque li vendono ad altre nazioni o aziende che cercano di compensare il proprio inquinamento. In teoria, i mercati del carbonio aiutano a indirizzare gli investimenti verso progetti che garantiscono tagli delle emissioni in modo più efficiente. Ma non solo, essi sono anche un efficace strumento per trasferire capitali dalle economie sviluppate a quelle in via di sviluppo.

Un’opportunità per il Pakistan

La storia del Pakistan con i mercati del carbonio è costellata di alti e bassi. Nel 2005, il Pakistan ha ratificato il protocollo di Kyoto in base al quale le “riduzioni di emissioni certificate”, generate dalle attività del progetto Clean Development Mechanism (CDM) nei paesi in via di sviluppo, potrebbero essere utilizzate dai crediti dei paesi sviluppati per raggiungere i loro obiettivi di emissioni. Nel 2010, il governo pakistano ha stanziato fondi per lo scambio di carbonio.

 

Tuttavia, ancora nel 2012, la quota del Pakistan dei progetti CDM era inferiore all’1%. Mentre Cina e India rappresentavano rispettivamente il 60% e il 30% dei progetti CDM globali. Nel budget per l’anno fiscale 2015-16, il ministero delle finanze pakistano ha stanziato 34 milioni di PKR (circa 340.000 USD) per progetti a emissioni zero. Lo scopo era aiutare i settori industriali a vendere e acquistare crediti di carbonio in un mercato locale. Tuttavia non ci sono stati miglioramenti

Collaborazione con la Cina

Il Pakistan ha una matura opportunità di collegarsi al programma cinese. Sviluppando così compensazioni di carbonio a livello locale per poi venderle alla Cina. Nel suo quattordicesimo piano quinquennale, la Cina ha dato la priorità al commercio di carbonio, compreso il commercio online, e il Pakistan può trarne vantaggio in vari modi.

In primis, le società cinesi potrebbero essere in grado di compensare le loro emissioni acquistando crediti dal Pakistan se tali crediti fossero sviluppati in conformità con le regole cinesi. In questo modo beneficerebbero di crediti più economici rispetto al proprio mercato, mentre il Pakistan trarrebbe vantaggio dalle entrate generate. Il tutto con ricadute positive sulla salute pubblica, la sicurezza energetica, la creazione di posti di lavoro e il cambiamento dell’uso del suolo. In particolare, i benefici per la salute a lungo termine derivanti da una riduzione dell’inquinamento atmosferico locale attraverso politiche di mitigazione del clima.

Articolo tratto da Impakter.com.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup