Back

Matrimoni precoci: violati i diritti umani dei minori

Matrimoni precoci. Un’orribile violazione dei diritti umani che priva i minori dell’infanzia e li espone agli abusi. Ecco qual è la situazione.

L’appello per fermare la piaga dei matrimoni precoci

Stop ai matrimoni precoci, sono una “violazione fondamentale dei diritti umani” che deve essere immediatamente fermata. Da Manila, nelle Filippine, arriva l’appello di Bernadette Herrera, deputata e rappresentante dell’organizzazione non governativa Bagong Henerasyon. “Il matrimonio tra minori”, ha specificato l’attivista, “è una violazione dei diritti che ha un impatto negativo sulla salute e sullo sviluppo dei bambini”. Una posizione ovvia e scientificamente attestata dall’UNCRC (Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell’infanzia) e da varie altri organismi internazionali che si occupano di diritti umani.

Un disegno di legge ad hoc al vaglio del congresso

Bernadette Herrera è promotrice, assieme al rappresentante del primo distretto di Albay, Edcel Lagman, di un disegno di legge che porrebbe fine alla pratica dei matrimoni precoci.

Bernadette Herrera

 

In caso di approvazione sarebbe considerato in tutto e per tutto un reato penale non solo la celebrazione di tali matrimoni, ma anche la loro facilitazione. “Lo dobbiamo alle ragazze” ha detto Herrera, alle quali queste unioni forzate rubano l’infanzia, oltre a renderle vulnerabili agli abusi da parte degli adulti.

I matrimoni precoci nelle Filippine

In realtà, nelle Filippine, il codice della famiglia proibisce ai minori di sposarsi. Ma ecco il risvolto ingannevole della legislazione in materia: il decreto presidenziale n. 1083, ossia il Codice delle leggi personali musulmane, consente ai maschi musulmani filippini il diritto di sposarsi all’età di 15 anni. Mentre alle femmine musulmane è addirittura consentito sposarsi a 12 anni, a patto che abbiano iniziato le mestruazioni e vi sia il permesso del loro tutore, ovviamente maschio. Un sondaggio realizzato dall’Autorità statistica filippina nel 2013 dice che il 12,2% di tutti i matrimoni registrati nel paese riguardava spose adolescenti dai 15 ai 19 anni. In un solo anno sono stati contratti 53.997 matrimoni nei quali la sposa era una minore.

La situazione nel resto del mondo

La piaga dei matrimoni precoci è presente in tutto il mondo. In tutto sono circa 13,5 milioni le bambine che ogni anno vengono costrette a contrarre matrimonio. Ovviamente sono maggiormente interessate le aree più disagiate e arretrate. In particolare vediamo che “nei paesi in via di sviluppo una giovane su tre si sposa prima di compiere la maggior età. Una su nove prima dei 15 anni. I tassi più elevati di matrimoni precoci forzati si riscontrano in Niger, Ciad, Bangladesh e Guinea, dove il 60% delle donne si sposa prima dei 18 anni”.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup