Back

150 milioni di mangrovie contro il cambiamento climatico

Mangrovie e lotta ai cambiamenti climatici. In Senegal piantati 150milioni di mangrovie per difendere le coste, diminuire le emissioni di CO2 e proteggere le colture locali. Ecco tutti i dettagli.

La strage di Mangrovie

A partire dagli anni Settanta, è andato perduto un quarto della superficie totale del territorio senegalese occupata dalla mangrovie. Si parla di circa 45.000 ettari. Deforestazione per produrre legname, siccità provocata dal riscaldamento globale, blocco dei corsi d’acqua per costruzione di infrastrutture sono le cause di questa strage di verde. Le più colpite sono state le comunità indigene. Quest’ultime infatti si affidano alla speciale capacità di una mangrovia di consumare acqua salata e di produrre successivamente acqua dolce. Ad esempio, quando le acque diventano troppo salate, le colture di riso muoiono.

 

Il progetto Oceanium

L’operazione ha il nome di progetto Oceanium. Si è trattato un successo. Ha riscosso l’entusiasta approvazione da parte degli osservatori internazionali. È stato in gran parte un movimento di base. Gli abitanti dei villaggi locali sono stati addestrati e pagati per piantare semi di mangrovie nelle proprie regioni. Ad oggi ha fornito lavoro a oltre 100.000 senegalesi. “L’Africa non è responsabile dei cambiamenti climatici e di questa trasformazione del pianeta”, ha affermato l’ex ministro dell’ambiente. “Ecco perché è così importante coinvolgere nel processo le comunità locali e consentire loro di guidare il lavoro a proprio vantaggio”.

Il progetto è stato esteso dalla città settentrionale di Saint-Louis alla capitale del Senegal Dakar e verso le regioni meridionali del Sine-Saloum e Casamce. Fino ad ora sono stati coinvolti 350 villaggi e sono stati piantati circa 150 milioni di alberi. La superficie interessata è pari a 15.000 ettari. E anche se finora è stato recuperato solo un terzo delle mangrovie perdute negli ultimi 40 anni, ad oggi il progetto Oceanium rappresenta il più grande impianto di mangrovie al mondo.

L’importanza delle mangrovie: un argine naturale contro i cambiamenti climatici

Le mangrovie fungono da sistemi di filtrazione naturali che difendono la crescita del riso e di molte altre colture. Inoltre, le mangrovie fungono da enormi riserve di carbonio nella battaglia contro i cambiamenti climatici, immagazzinando circa 500.000 tonnellate di CO2 durante la durata di 20 anni del progetto e forniranno anche 18.000 tonnellate di pesci, gamberi, ostriche e molluschi che prosperano negli habitat creati da l’ecosistema di mangrovie. Ma non è tutto.

In Senegal le mangrovie svolgono un ruolo importante nella difesa contro i cambiamenti climatici, contrastando l’effetto della pressione delle acque oceaniche sulle coste. L’ONU stima che entro il 2050, fino a 200 milioni di persone in tutto il mondo potrebbero essere sfollate a causa dell’erosione del litorale e delle inondazioni delle aree costiere.

Mauro Pasquini

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup