Back

Malmö: appalti pubblici “circolari”. L’idea svedese.

Malmö, in Svezia, è uno dei maggiori acquirenti pubblici del paese. Attraverso appalti intelligenti, la città è stata in grado di contribuire allo sviluppo sostenibile. Ecco come.

Alzando l’ “asticella”  per i prodotti tecnologici sostenibili

La città di Malmö normalmente acquistava prodotti informatici da un fornitore con etichettatura generica di sostenibilità. Ma i vecchi dispositivi finivano nei ripostigli, invece di essere riciclati. La situazione è cambiata nel 2018. In quell’anno la città di Malmö si è procurata un partner strategico per la fornitura di prodotti tecnologici. Questo cambiamento ha contribuito a fare pressione sui produttori per sviluppare prodotti con standard di sostenibilità più elevati.

Oltre ai requisiti sul consumo energetico, sull’etichettatura ecologica e sulla riciclabilità, le nuove norme sugli appalti richiedono periodi di garanzia più lunghi, incentivando la riparazione del prodotto. L’accordo include anche servizi per la riparazione e il riciclaggio dei prodotti. Un risultato della partnership è stato appunto l’incremento del riciclaggio di questa tipologia di prodotti. Prima della stipula dell’accordo, venivano restituite annualmente circa 5.000 unità. Oggi, il numero è salito a quasi 13.000.

Estendendo il ciclo di vita dei mobili

Quando un ufficio si trasferisce la maggior parte della mobilia viene buttata via. Per rimediare a questa consuetudine inquinante e non sostenibile, la città di Malmö ha elaborato criteri circolari, includendoli in due diversi accordi quadro sull’utilizzo della mobilia. Un accordo quadro si concentra sull’uso di mobili usati e sui servizi per prolungare la vita dei mobili. Il secondo accordo quadro comprende mobili di nuova produzione che si estendono su diverse aree di utenza all’interno del comune.

Utilizzando l’e-commerce per questi prodotti, il comune ha la possibilità di raccomandare mobili e prodotti specifici con determinati criteri circolari e sostenibili, che vengono valutati durante il processo di appalto. Ciò include garanzie più lunghe (minimo 7 anni), tappezzeria rimovibile e lavabile e mobili facilmente smontabili per scopi di ricondizionamento e riciclaggio. In questo modo il comune può aiutare gli acquirenti a fare le scelte migliori in termini di circolarità.

Puntando sulla segnaletica circolare

I cartelli finiscono spesso in discarica perché un’azienda si sposta o cambia nome. I materiali utilizzati hanno spesso un impatto negativo sulla natura. L’alluminio richiede metodi di raffinamento ad alta intensità energetica e la maggior parte delle materie plastiche viene prodotta utilizzando combustibili fossili.

Anche i rifiuti generati sono difficili da gestire perché contengono componenti elettronici. Nel 2021, la città di Malmö ha implementato requisiti per i materiali ecocompatibili e la movimentazione circolare dei materiali. Il tutto finalizzato all’approvvigionamento di nuova segnaletica “sostenibile”. I requisiti richiedono il riutilizzo all’interno dell’organizzazione e il riciclaggio dei materiali.

Traduzione dall’originale presente su Impakter.com, a cura di ICLEI.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup