Back

L’università di Oslo mette al centro la sostenibilità

L’università di Oslo punta su sviluppo sostenibile e cambiamento climatico. Saranno infatti uno dei temi principali nel più ampio contesto di un ambizioso progetto riguardante le discipline umanistiche. La Divisione per gli obiettivi di sviluppo sostenibile del Dipartimento per gli affari economici e sociali delle Nazioni Unite (DESA) e il Centro per la governance di Oslo del Programma di sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP) hanno prodotto un modello di analisi per esaminare l’efficacia delle pratiche di coinvolgimento nell’attuazione dei 17 obiettivi dell’Agenda 2030. L’iniziativa è stata lanciata lo scorso 26 gennaio. In questo modo la capitale norvegese si conferma città leader della sostenibilità. 

Un modello analitico basato su tre parametri

Il modello si basa su tre parametri per valutare l’effettiva qualità del coinvolgimento: inclusione (non discriminazione e accessibilità); partecipazione (accesso alle informazioni per il coinvolgimento e per influenzare il processo decisionale); e responsabilità (trasparenza e reattività). Facciamo un esempio concreto: la costruzione di edificio scolastico. Il modello analitico elaborato dall’Università di Oslo valuterebbe la qualità delle pratiche di coinvolgimento dei vari stakeholder (enti pubblici, investitori privati, imprese di costruzione, progettisti e professionisti  variamente impiegati) basandosi sui tre parametri sovra citati.

Se c’è un bando per l’assegnazione dei lavori, si accerta quanto i soggetti interessati abbiano potuto usufruire delle stesse possibilità di accesso e che nessuno sia stato discriminato, per qualunque ragione. Nel momento in cui si deve decidere riguardo alla realizzazione del progetto, si accerta quanto i soggetti avente potere abbiano potuto usufruire delle informazioni necessarie per deliberare. Sempre nel nostro esempio, questo potrebbe aiutare, tra le varie cose, a scegliere i materiali più adatti, tenendo conto del sito in cui l’edificio dovrà sorgere. Infine, si accerta la correttezza e la performance dei soggetti coinvolti nella realizzazione del progetto.

Dalle buone intenzioni ai fatti concreti

Questo schema è applicabile a qualsiasi altra tipologia di progetto. Trattasi di un approccio fondamentale per fare davvero sviluppo sostenibile. Sarebbe un controsenso voler perseguire la sostenibilità attraverso progetti dai quali sono esclusi a priori taluni soggetti, dove non c’è piena consapevolezza della realtà in cui il progetto è immerso, e soprattutto senza che siano garantite trasparenza e risultati. Se si vuole trasformare le buone intenzioni in realtà, non basta mettere su carta un progetto all’insegna dello sviluppo sostenibile. È necessario che sia sostenibile anche il modo in cui lo si realizza. Come affermano dallo staff dei responsabili del progetto: “le nostre società sono più forti quando le persone possono contribuire alle decisioni che influenzano le loro vite”.

Come accennato all’inizio, l’Università di Oslo ha inserito questa iniziativa in un più grande progetto interdisciplinare che mira a far convergere i migliori progetti di ricerca nelle scienze umane e sociali, medicina e scienze naturali, in modo da individuare e promuovere il “modello nordico”.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup