Back

Lo Yemen rischia di scomparire: l’allarme nel rapporto dell’Undp

La guerra continua a devastare lo Yemen, che a breve rischia di raggiungere il tragico primato di Paese più povero al mondo. Il rapporto “Valutare l’impatto della guerra nello Yemen sul raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS)”, mette nero su bianco numeri impressionanti. Con il tracollo del sistema economico e l’aumento della malnutrizione. Tanto che gli esperti mettono in guardia sul definitivo collasso del Paese, con le future generazioni impossibilitate ad avere standard  di vita accettabili.

Lo studio è stato realizzato dal Pardee Center for International Futures dell’Università di Denver per l’Undp (Il Programma per lo sviluppo delle Nazioni Unite). “Dal 2014, la guerra ha portato la povertà nello Yemen dal 47% della popolazione al 75% stimato entro la fine del 2019”, spiega il dossier. E ancora: “Se i combattimenti continueranno fino al 2022, lo Yemen si classificherà come il paese più povero del mondo, con il 79% della popolazione vivente sotto la soglia di povertà e il 65% classificato come estremamente povero”. Insomma, gli Sdgs sembrano una vera utopia in Yemen a causa del conflitto.

Possibili progressi in Yemen

Senza gli scontri, infatti, il Paese avrebbe potuto far registrate significativi progressi verso il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile (Oss). Il quadro globale anti-povertà, concordato nel 2015, offriva una discreta possibilità di sviluppo sostenibile per lo Yemen. Ma più di quattro anni di guerra hanno portato indietro (di molto) la situazione, cancellando non solo le prospettive future ma incidendo sul presente. In maniera massiccia.

“La guerra ha già reso lo Yemen il più grande disastro umanitario nel mondo e ora minaccia di rendere la sua popolazione la più povera del mondo”, ha dichiarato l’amministratore dell’Undo, Achim Steiner. “Il lavoro dell’Undp con il supporto di partner internazionali e come parte dell’impegno generale delle Nazioni Unite – aggiunge Steiner – si concentra sugli aiuti ali yemeniti a mantenere in funzione istituzioni e imprese con lo scopo di garantire basi solide necessarie per riprendersi dopo il ritorno della pace”. In questi anni, infatti, il crollo dell’economia è stato drammatico con la riduzione di attività produttive pari a 89 miliardi di dollari.

Achim Steiner, amministratore dell’Unpd

Yemen a rischio scomparsa?

Il dossier evidenzia altri numeri inquietanti: “Il 25% della popolazione era malnutrito nel 2014, ma las stima di questa cifra è ora più vicina al 36% e potrebbe raggiungere quasi il 50% se i combattimenti dovessero proseguire fino al 2022. Entro la fine del 2019, l’apporto calorico per persona sarà diminuito del 20% rispetto ai livelli del 2014”.

“Questo rapporto ricorda che lo Yemen non può permettersi di aspettare. Dobbiamo agire subito”, ha affermato l’ambasciatore Jürgen Schulz, rappresentante permanente aggiunto della Germania presso le Nazioni Unite. “Senza una soluzione politica – prosegue il diplomatico – vedremo lo Yemen scomparire proprio davanti ai nostri occhi. Ecco perché non esiste alternativa agli sforzi dell’inviato speciale Martin Griffiths per far avanzare un processo politico inclusivo”. Parole che non lasciano spazio a esitazioni.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup