Back
neve

L’importanza della neve per l’acqua potabile

L’importanza della neve

Alla Rutgers University in New Jersey (Stati Uniti) studiano la questione da sempre. Il dottr David Robinson è un climatologo e spiega: “Alcuni miliardi di persone si affidano alla neve per l’acqua potabile; il suo ruolo di serbatoio d’acqua è probabilmente l’aspetto più importante. Senza neve, viene assorbita più energia sulla superficie terrestre, mentre la copertura nevosa riflette la luce del sole, raffreddando l’ambiente. Se la neve si scioglie prima in primavera, il riscaldamento potrebbe avvenire prima, il che potrebbe tradursi in un’estate più calda che potrebbe ulteriormente asciugare il terreno”. 

E nel mondo c’è sempre meno neve. Ancora Robinson :”C’è stato un calo generale della copertura nevosa ogni decennio dagli anni ’70 in poi c’è stata una minore copertura nevosa in primavera. La neve è incredibilmente dipendente dalle temperature vicine al punto di congelamento. Avere -5 C, dove si può ottenere molta neve contro i +5 C, dove la neve diventa pioggia e inizia a sciogliersi, fa una differenza enorme. Il passaggio da meno a più avviene all’inizio dell’anno. In primavera attraversiamo la soglia dello scioglimento prima e, una volta superata la soglia, addio neve”

 

Neve

Sciare: non solo divertimento – CC0, public domain, royalty free

Sciare è una delle attività sportive e ricreative più care agli italiani: secondo i numeri più recenti sarebbero poco più di 4 milioni i connazionali che ogni anno si dedicano alle varie discipline della neve. Per un settore che impiega 400 mila persone e che vale qualcosa tra i 10 ed i 12 miliardi di euro ogni anno. Ecco perchè di questi tempi difficili, le proteste dei vari addetti ai lavori per le restrizioni legate alla chiusura delle piste, al blocco delle settimane bianche sono molto forti e per certi versi comprensibili anche se su tutto c’è l’ombra del Covid, degli assembramenti e della necessaria ricerca della sicurezza di tutti.

Per sciare – è banale – serve un manto nevoso, almeno nel modo tradizionale. E la presenza o meno del manto bianco è un segnale di estrema rilevanza per quello che concerne i cambiamenti climatici: turismo, produzione di energia ed approvvigionamento idrico sono fortemente connessi alla disponibilità di neve. La presenza della neve,  la sua estensione, la sua profondità, il tempo necessario per sciogliersi sono elementi indispensabili per gli ecosistemi naturali.

Le previsioni per il futuro

Sempre meno neve. E sarà un problema molto grande. Perchè al momento sembra difficile che cambi la tendenza che vede una minor quantità di neve, specie quando inizia la primavera. “Il meglio che possiamo sperare è di ridurre il riscaldamento e mantenere le temperature in inverno il più possibile vicine allo zero, in modo da poterci aggrappare alla neve” dice David Robinson. E  Samuel Morin, scienziato della neve e del clima presso il Centro Nazionale di Ricerca Meteorologica CNRM, a Grenoble, aggiunge : “Almeno a bassa quota, ci sarà sempre più pioggia e meno neve. Entro il 2050, la neve potrebbe diminuire del 10-40 per cento rispetto all’inizio del 2000. Per la seconda metà del secolo, se andiamo a carbonio neutro, il cambiamento climatico potrebbe stabilizzarsi in qualche modo, e con esso, le condizioni della neve ai livelli raggiunti per allora. Le piste da sci possono ancora reggere per i prossimi vent’anni soprattutto se consideriamo le proiezioni dei cambiamenti climatici che tengono conto dell’innevamento artificiale. I resort utilizzano le informazioni che abbiamo ricavato dal Climate Change Service (C3S) di Copernicus per sapere fino a che punto il cambiamento climatico a breve e lungo termine li influenzerà e sarà strategico. Alcuni dovranno essere mantenuti, altri dovranno diversificarsi in base alle loro strategie turistiche e climatiche”. 

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup