Back

Le tre eco promesse di Google per il 2022

I rifiuti elettrici ed  elettronici conosciuti con la sigla UEEE o più semplicemente ewaste che sappiamo andare a finire nella infernale discarica di Agbogbloshie, sobborgo di Accra, la capitale del Ghana, arrivano da tutti il mondo ed i pezzi per cui bambini, ragazzi ed adulti rischiano la loro salute per recuperarli e rivenderli, sono delle aziende più disparate.

Evidentemente qualcuna di queste aziende ha capito che è arrivato il momento di fare davvero un passo in avanti per aiutare il sistema pianeta Terra a salvarsi. Google per esempio ha annunciato tramite Anna Meegan, Head of Sustainability in Consumer Hardware di Google, tre eco promesse che il gigante tecnologico si impegna a rispettare da oggi al 2022 per cominciare. L’obiettivo è quello di creare meno rifiuti e accelerare i suoi impegni sostenibili ed etici per un periodo di tre anni.

Questa è la sintesi del post della Megan sul suo blog:”Lavoriamo sempre per fare di più, più velocemente. Ma oggi stiamo gettando le basi per quello che crediamo sarà un modo di fare business che si impegna a costruire prodotti migliori“. E qui c’è l’intera esposizione.

Google non è solo un motore di ricerca. Il colosso della tecnologia produce migliaia di prodotti hardware ogni anno, tra cui il Pixel phone, Pixelbook e l’altoparlante vivavoce Google Home smart speaker, proprio come ‘Alexa‘ di Amazon. Come tale, l’hardware è al centro dell’annuncio, poiché Google si impegna a rendere i dispositivi più ecocompatibili con materiali riciclati.

 ewaste

Una discarica di rifiuti elettronici

.Quali sono i 3 cambiamenti che Google implementerà e cosa significano?

In primo luogo, Google ha rivelato che entro il 2020, il 100% di tutte le spedizioni da/per i clienti saranno a zero emissioni di carbonio. Secondo l’United Parcel Service (UPS) una spedizione a zero emissioni di carbonio significa che il mittente (in questo caso Google) ha compensato l’impatto climatico della spedizione, scegliendo di sostenere un’iniziativa ambientale come il rimboschimento o il finanziamento dei pannelli solari. L’inquinamento marittimo è un problema serio; secondo Oceana, se il trasporto marittimo globale fosse un paese, sarebbe il sesto maggior produttore di emissioni di gas serra. Solo Stati Uniti, Cina, Russia, Russia, India e Giappone emettono più anidride carbonica della flotta mondiale.

Il prossimo impegno di Google è che, entro il 2022, tutti i prodotti hardware saranno realizzati principalmente con materiali riciclati, con l’ambizione di massimizzare il contenuto riciclato laddove possibile. Google non ha ancora specificato i materiali che utilizzerà, ma questi potrebbero includere la plastica riutilizzata, come prevede l’azienda Fast. Secondo Anna Meegan, Google ha già prodotto il portafoglio di prodotti Google Nest (una serie di prodotti per la casa come rilevatori di fumo, sistemi di sicurezza e campanelli intelligenti) a partire da plastica riciclata post-consumo. Un’altra possibilità è che i prodotti saranno realizzati con vecchi dispositivi elettronici in forme riciclate, proprio come i concorrenti tecnologici simili. Le aziende tecnologiche come Dell raccolgono i rifiuti elettronici da paesi di tutto il mondo per riciclarli in nuovi modelli, quindi la nuova iniziativa di Google potrebbe essere simile.

 Google Home Mini

Google Home Mini

Infine, da un punto di vista etico, Google sta progettando di ampliare l’accessibilità alla sua tecnologia, mettendo le persone al primo posto. Cosa significa questo? Il gigante della tecnologia promette di migliorare la vita di coloro che soffrono di varie disabilità, ad esempio la paralisi. Si propone di raggiungere questo obiettivo attraverso prodotti come Google Home Mini, che agisce come un aiuto per le persone attraverso il comando vocale, tecnologia a mani libere. Ad esempio, abbassando il termostato a casa, o suonando musica, aiutando chi è paralizzato ad acquisire maggiore indipendenza.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup