Back

L’avanzata dell’idrogeno

Il potenziale contributo dell’idrogeno a basse emissioni di carbonio e rinnovabile per il raggiungimento degli obiettivi di transizione energetica nei programmi dell’Unione Europea sarà di estrema importanza

Tutti coloro che sostengono questo cambiamento – ed Impakter Italia è uno di questi sostenitori –  trovano una risposta plausibile oggi in uno studio di Hydrogen4EU , il progetto di ricerca intersettoriale sostenuto da privati (tra cui Bp, Eni, Equinor, Snam) secondo il quale entro il 2050 la domanda di idrogeno potrebbe superare le 100 milioni di tonnellate,

Lo studio indica come il percorso per le zero emissioni nette che passa dal mix tecnologico è più economico ed efficace, e l’idrogeno a basse emissioni e rinnovabile ne è parte essenziale. Un ruolo che diventa ancora più importante per settori e aree dove l’elettrificazione avrebbe costi altissimi. Con l’H2, argomenta lo studio, si può accelerare la decarbonizzazione di settori “difficili” come i trasporti.

idrogeno

@qualenergia.it

Il potenziale dell’idrogeno

Il gas naturale, prosegue l’analisi, e le tecnologie di cattura e sequestro del carbonio rimarrebbero essenziali anche con ambizioni più elevate sulle rinnovabili, che potranno essere integrate dall’idrogeno a basse emissioni. Puntare solo su rinnovabili ed elettrificazione, conclude lo studio, costerebbe 70 miliardi in più all’anno rispetto a uno scenario di diversità tecnologica.

Già nel 2019 l’Agenzia Internazionale dell’Energia (Aie) aveva presentato un rapporto – Il futuro dell’idrogeno –  nel quale rappresentava l’opportunità di sfruttare il vasto potenziale di questo elemento che potrebbe diventare una componente fondamentale per un futuro energetico più sostenibile e sicuro.

Nel rapporto si scriveva:”Un’ampia gamma di combustibili è in grado di produrre idrogeno, comprese le energie rinnovabili, il nucleare, il gas naturale, il carbone e il petrolio. Può essere trasportato con un gasdotto o in forma liquida dalle navi, proprio come il gas naturale liquefatto (Gnl). Può anche essere trasformato in elettricità e metano per alimentare le abitazioni e l’industria e in combustibili per automobili, camion, navi e aerei”.

idrogeno

Ed ancora

L’uso  oggi è dominato dall’industria, cioè: raffinazione del petrolio, produzione di ammoniaca, produzione di metanolo e produzione di acciaio. Praticamente tutto questo idrogeno è fornito utilizzando combustibili fossili, quindi c’è un potenziale significativo per la riduzione delle emissioni dall’idrogeno pulito.

Nei trasporti – qui Stefano Iannaccone ha scritto di cosa hanno fatto a Terni –  la competitività delle auto a celle a combustibile a idrogeno dipende dai costi delle celle a combustibile e dalle stazioni di rifornimento, mentre per i camion la priorità è ridurre il prezzo di consegna dell’idrogeno. Il trasporto marittimo e l’aviazione hanno limitate opzioni di carburante a basso contenuto di carbonio disponibili e rappresentano un’opportunità per i carburanti a base di idrogeno.

Negli edifici potrebbe essere miscelato nelle reti di gas naturale esistenti, con il più alto potenziale negli edifici multifamiliari e commerciali, in particolare nelle città dense, mentre le prospettive a lungo termine potrebbero includere l’uso diretto dell’idrogeno nelle caldaie a idrogeno o nelle celle a combustibile.

Nella produzione di energia è una delle opzioni principali per lo stoccaggio di energia rinnovabile, e l’idrogeno e l’ammoniaca possono essere utilizzati nelle turbine a gas per aumentare la flessibilità del sistema energetico. L’ammoniaca potrebbe anche essere usata nelle centrali a carbone per ridurre le emissioni.

 

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup