Back
api

Le api salveranno il mondo

E’ possibile che un’ape salvi il mondo“? “Certo che sì !”risponderebbe Anton, un apicoltore di Iasi in Romania che produce circa 400 mila tonnellate di miele all’anno e che attraverso il suo lavoro si prende cura dell’ambiente, poiché molti impollinatori selvatici sono minacciati da diversi fattori come l’agricoltura intensiva, i pesticidi, l’inquinamento e il cambiamento climatico. Per una volta una frase pubblicitaria viene a puntino per riprendere un argomento che a noi redattori di Impakter Italia sta molto a cuore – lo scrive Federica Zanni –  così come a molti italiani che sanno bene quanto le api possano essere la chiave di volta – ce lo ha raccontato Stefano Iannaccone – per una vita sostenibile.

Ieri ed oggi, martedì 29 giugno, a Bruxelles, si riunisce il Consiglio per l’agricoltura e la pesca (AGRI- FISH) per stabilire gli obiettivi di protezione specifici per le api sul rischio da pesticidi e fissare una soglia massima di tollerabilità in relazione agli effetti sull’ambiente.

La sintesi dell’importanza delle api è in questi numeri: le api assicurano l’impollinazione per oltre l’80% delle colture e delle piante selvatiche europee. Producono il miele e i prodotti che ne derivano, come la propoli, la pappa reale e la cera d’api. Si stima che le api contribuiscano all’agricoltura europea per almeno 22 miliardi di euro ogni anno. Nei paesi dell’Unione europea ci sono 80 milioni di euro a disposizione di questi insetti così fondamentali per la nostra vita: 40 dall’UE per finanziare programmi specifici di apicoltura, gli altri 40 dagli stessi membri dell’Unione.

A proposito dei pesticidi, leggete qui cosa ha scritto il nostro Mauro Pasquini nel febbraio del 2020 subito dopo la pubblicazione di uno specifico rapporto sulla rivista scientifica internazionale Nature. Impressionante.

api

@piqsels.com

Cosa fanno in Germania per le api

I tedeschi hanno deciso di destinare 100 pezzi di terra in diverse città – anche nelle più grandi e realizzati dai Comuni –  per proteggere le api. A Berlino ce ne sono 50 di questi spazi, a Monaco 30, e via di seguito a Stoccarda, Lipsia, Amburgo. Più che giardini sono piccoli appezzamenti che d’estate fioriscono ed esplodono in mille colori naturali.

La loro bellezza risiede però anche nel fatto che son lì per proteggere le api selvatiche. Nel territorio tedesco esistono 580 specie diverse 300 delle quali a Berlino. Ma oltre la metà rischiano l’estinzione. “Il declino globale degli insetti ha suscitato grande interesse tra gli scienziati, i politici e il pubblico in generale. Ci si aspetta che la perdita di diversità e abbondanza di insetti provochi effetti a cascata sulle reti alimentari e metta in pericolo i servizi ecosistemici. La nostra comprensione della portata e delle cause alla base di questo declino si basa solo sull’abbondanza di singole specie o gruppi tassonomici, piuttosto che sui cambiamenti nella biomassa degli insetti che è più rilevante per il funzionamento ecologico. Qui, abbiamo usato un protocollo standardizzato per misurare la biomassa totale degli insetti usando le trappole Malaise, distribuite per 27 anni in 63 aree di protezione della natura in Germania (96 combinazioni uniche di posizione-anno) per dedurre lo stato e la tendenza dell’entomofauna locale. La nostra analisi stima un declino stagionale del 76% e un declino di metà estate dell’82% nella biomassa degli insetti volanti nei 27 anni di studio. Mostriamo che questo declino è evidente indipendentemente dal tipo di habitat, mentre i cambiamenti nel tempo, l’uso del suolo e le caratteristiche dell’habitat non possono spiegare questo declino generale. Questa perdita ancora non riconosciuta di biomassa di insetti deve essere presa in considerazione nella valutazione del declino dell’abbondanza delle specie che dipendono dagli insetti come fonte di cibo e del funzionamento dell’ecosistema nel paesaggio europeo”. E’ l’estratto di uno studio del 2017 della Società Entomoligica di Krefeld, una città nel distretto di Düsseldorf-

Più chiaro di così.

 

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup