Back
Land art

Land art, così il turismo diventa sostenibile e artistico

L’arte diventa ecologica e trova una nuova etichetta, quella di land art. Raccontata in questo modo sembra qualcosa di astratto, lontano dalla realtà. Ma non è così, anzi: in Italia ci sono esempi eccellenti di land art, dal Lazio alla Romagna, mescolando storia e racconti popolari. Con la via Francigena come modello.

Ma cos’è nel dettaglio? In teoria si parla di una corrente artistica che trova la sua ispirazione e collocazione in natura. Nel concreto prende la forma di opere integrate a paesaggi incontaminati, che modificano lo scenario, dando spazio ad interventi d’autore, attraverso sculture, installazioni. Insomma, creazioni di vario genere e materiale, si fondono alle bellezze naturali. Una nuova prospettiva per attivare un turismo lento e sostenibile, come il progetto Arte sui Cammini.

Arte sui Cammini, la Regione Lazio tra cammini e Land Art

La Regione Lazio punta su arte e spiritualità nella pianificazione turistica. Un’offerta vacanziera mistica ed edonistica allo stesso tempo, che in nell’epoca della pandemia risulta compatibile alle misure di distanziamento. Sono sette le proposte progettuali realizzate all’interno di un unico piano di lavoro integrato al territorio, che vede la realizzazione di ventisei opere artistiche. Installazioni sculture in ferro e in marmo, performance sonore e visive, tutte inserite nei circuiti dei pellegrini. Il territorio si arricchisce con un’offerta culturale e turistica, che alla natura unisce arte e spiritualità.

Dalla via Francigena del nord, alla Toscana, da Roma a Minturno, per toccare Cassino, e sfiorare i confini della Campania e del Molise. Il Cammino di San Francesco, dall’Umbria a Roma verso la Valle Santa reatina e il Cammino di San Benedetto, nell’area interna laziale, per arrivare a Leonessa e infine a Montecassino. Sette i percorsi tracciati nell’‘Arte sui Cammini’: tutti nominati dagli artisti e dalle associazioni aderenti al programma: I Meridiani, Viandante, Via dei Canti, Epifanie, Lo Spazio del Cielo, Le Radici Auree e Three Gates of In-Perfection.

Dal Cammino di San Francesco a quello di San Benedetto

L’opera Terra e Cielo (foto tratta dal sito della Regione Lazio)

Da Cori a Leonessa, sulla via Francigena nel Cammino di San Francesco, ci sono tre opere d’arte che si trovano sugli antichi percorsi dei pellegrini. ‘Tra terra e cielo è una composizione di marmi antichi con un fontanile installato al suo interno per il ristoro del viandante: nell’elemento dell’acqua, la ritrovata rigenerazione dell’uomo.

Fanno parte di questo itinerario, altre due opere di grande impatto. ‘Mare’ è caratterizzata da due sezione cilindriche, equidistanti 113 chilometri, l’una dall’altra, simboleggianti la distanza che separa la costa tunisina da Lampedusa. La lunghezza del dramma dei migrantiMentre in ‘Senza Titolo (Gloria)’, opera immateriale, da Venezia ad Amatrice, si ricorda il sisma del 2016.

Le installazioni interattive

Il percorso di San Francesco sulla retta della via Francigena è lungo e ricco di elementi di interesse. In provincia di Rimini, ‘Le Radici Auree #1_Belvedere’, ‘Le Radici Auree #2_Sentiero’ e Le Radici Auree #3_Faggio segnano le tappe del percorso che arriva al faggio di Rivodutri. La leggenda racconta che questo albero monumentale piegò i suoi rami per offrire riparo a San Francesco durante un violento temporale. Le sculture dorata è simbolo dell’evento straordinario, e si pone in contrasto cromatico con la vegetazione circostante.

 Nella via dei canti, invece, la scultura e la musica si esprimono in tre installazioni interattive. Il risultato è un gioco artistico di suggestioni visive e sonorità naturali. Così, nel cammino di San Benedetto, a Trevi, c’è un un mix di tecnologia e ambiente espresse nella ‘Foce’, una leva di una fontana integrata all’opera che produce note musicale, negli ‘Aquiloni’, messi in musica dal movimento dal vento, e in ‘Terra e Cielo’, i due elementi che ben si mescolano alle voci dei visitatori. 

Il Dialogo infinito (foto tratta dal sito della Regione Lazio)

Land art e spiritualità

La via Francigena, l’arte dalla provincia della Città dei Papi alla Capitale La Via Francigena è famosa per essere lo storico itinerario che congiungeva il nord Europa  a Roma. Dalla provincia di Viterbo alla Capitale, la Land Art segna ogni tappa della spiritualità del viaggiatore. Dai quattro disegni sequenziati de ‘Le mura e le porte’, lungo le cinte muraria della Viterbo medievale alla ‘Scala Santa, videoproiezioni interattive. Il masso in travertino del ‘Submansio VI’, suddiviso in due sezioni, è una rilettura soggettiva del primo documento sulla nascita della via Francigena, un’epigrafe che fa riferimento a ‘L’itinerario di Sigerico’.

Ad Acquapendente, sei opere d’arte tutte da scoprire per il loro significato inedito. Dalla tradizione contadina della Tuscia, all’analisi delle fasi dell’emotività introspettiva del viaggiatore fino a ‘La Testimonianza’, un pozzo ricolmo di pietre colorate come ponte di etnie e religioni.

Il volo degli uccelli

Nei comuni di Capranica, Caprarola e Vetralla, si riporta in vita la pratica dei sacerdoti dell’antica Roma legata all’interpretazione del volo degli uccelli, come strumento di traduzione della volontà divina con le quattro installazioni predisposte in un percorso anulare ‘Lanterna termale, i ‘300.000 anni in 344 centimetri’, ‘Torre Tuscia’ e  ‘Campo sintonico’.

Nel Parco di Veio, a Campagnano di Roma, marmo, ferro e legno per l’area dedicata all’esposizione en plein air ‘Three Gates of In-Perfection’, la porta d’accesso alla dimensione spirituale del cammino. ‘Atlante’, ‘Dialogo Infinito’, ‘Connessione’, gli interventi artistici per la scoperta del sé nella dimensione materiale e immateriale. Video, fotografie e diari di viaggio degli autori sono raccolti negli scritti esplicativi di ‘Epilogo’. 

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup