Back

La sostenibilità che combatte il terrorismo

Lo sviluppo sostenibile contro il terrorismo. Un’azione di bonifica contro la povertà per togliere l’humus su cui lievita l’estremismo, superando il principio del puro contrasto con le forze di sicurezza. Perché alla base le ricerche confermano che i predicatori attingono dai problemi sociali: dall’esclusione, dalla mancanza di opportunità lavorative, dalle violazioni dei diritti umani, dalla mancanza di fiducia nello Stato, che non riesce a fornire servizi sufficienti ai cittadini. 

I programmi delle Nazioni Unite

Lo United Nations Development Programme (Unpd, il Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo) ha presentato quaranta progetti, dal Tagikistan alla Tunisia, con lo scopo di fare prevenzione contro la diffusione del terrorismo. Una delle iniziative più importanti ha riguardato l’Iraq: dal 2015 lo strumento di finanziamento per la stabilizzazione ha permesso a molti iracheni sfollati di tornare nei loro territori e gettare le basi per la ricostruzione e una ripresa della vita socioeconomica. Il dato dell’ottobre 2018 racconta che 26 donatori avevano contribuito con oltre 900 milioni di dollari, consentendo il ripristino dei servizi essenziali. In questo modo ha iniziato a funzionare il meccanismo di sviluppo economico sostenibile e perciò strategico nell’ottica di sradicamento della povertà, come previsto dai 17 obiettivi di sostenibilità delle Nazioni Unite.

Discriminazioni, l’humus del terrorismo

“In tutto il mondo discriminazione e disuguaglianze aumentano il sentimento di esclusione e ingiustizia. Creano una tempesta perfetta per la radicalizzazione e il reclutamento dell’estremismo. Prevenire la violenza estremista significa affrontare le cause alla radice con l’obiettivo di trovare soluzioni pacifiche, inclusive e sostenibili. Richiede, quindi, il rafforzamento dell’autorità statale e del buon governo a livello locale, perché in assenza di una presenza statale prosperano violenza, insicurezza e criminalità organizzata”, hanno evidenziato, in un intervento sul sito dell’Undp, Asako Osai Assistant Secretary General & Director, UNDP Crisis Bureau, e Ulrika Modéer, UN Assistant Secretary-General and Director of the Bureau of External Relations and Advocacy, UNDP.

Sostenibilità è prevenzione

Gli interventi dell’Undp sono molteplici. In Somalia, per esempio, è prevista la creazione di cliniche e la formazione delle forze di polizia. In Asia, invece, Faceboook ha collaborato per la produzione della serie chiamata #ExtremeLives: si tratta un documentario di cinque episodi che mette in mostra cosa fa l’estremismo in tutto il Continente, e soprattutto nelle aree più a rischio. Mentre nel bacino del lago Ciad l’intervento si sta concentrando sul ritorno nelle comunità di appartenenza di ex miliziani di Boko Haram per scongiurare il rischio di nuovi arruolamenti.

“Il nostro programma globale – osservano ancora Osai e Modéer – per il rafforzamento dello stato di diritto e dei diritti umani per il mantenimento della pace e dello sviluppo fornisce finanziamenti iniziali per il sostegno congiunto alla giustizia, alla sicurezza e ai sistemi dei diritti umani negli Stati fragili. I recenti attacchi terroristici in Sri Lanka e in Nuova Zelanda ci ricordano brutalmente, ancora una volta, che abbiamo bisogno di approcci nuovi e coordinati a questa minaccia globale”. Per questo – concludono con una domanda retorica – non è tempo di investire nella prevenzione, insieme?”.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup