Back
Foreste tropicali Nasa

Dove sono le foreste ad alta qualità (senza protezione)

Perdere la biodiversità, danneggiando l’ecosistema terreste, attraverso la mancata protezione delle foreste ad “alta qualità”. Quelle che, dopo un attento studio, dimostrano di avere delle caratteristiche fondamentali. E purtroppo poco più del 6% può vantare un’adeguata tutela. È quanto emerso da una ricerca congiunta, supportata dal Programma di sviluppo delle Nazioni Unite (Undp), dalla National Aeronautics and Space Administration (Nasa) e dalla Wildlife Conservation Society.

L’approccio è stato molto innovativo: le foreste, in genere, sono state considerate solo per la loro grandezza. Invece oggi, incrociando alcune informazioni (tra cui l’altezza degli alberi e lo spessore della chioma), è possibile determinarne la qualità. Il documento rivela che solo la metà delle foreste umide tropicali della Terra ha un’elevata qualità ecologica. E sono localizzate in gran parte ai bacini dell‘Amazzonia e del Congo. L’analisi ha comunque riguardato molti Paesi, in cui sono presenti foreste di considerevole estensione: Brasile, Colombia, Costa Rica, Repubblica Democratica del Congo, Ecuador, Indonesia, Perù e Vietnam. “La stragrande maggioranza di queste foreste non ha alcuna protezione formale e, dati i recenti tassi di perdita, è a rischio significativo”, hanno denunciato gli autori della ricerca. Per questo nel documento vengono elencate le misure necessarie per proteggerle e recuperarle.

La mappa delle foreste ad alta qualità

“Ora abbiamo delle mappe che mostrano non solo dove si trovano le foreste, ma la loro qualità ecologica”, ha spiegato il coordinatore della ricerca, Andrew Hansen, della Montana State University. “Questo – ha aggiunto – è importante perché consente ai responsabili politici di dare la priorità alle foreste che hanno il valore più alto in termini di biodiversità, stoccaggio del carbonio e resa idrica”. In pratica la base dei principi dello sviluppo sostenibile e degli Obiettivi fissati dalle Nazioni unite entro il 2030.

Quali sono gli effetti della qualità delle foreste? Grazie ai grandi alberi e alla fitta vegetazione, queste foreste fungono da habitat per molte piante e animali, favorendo la biodiversità. Aiutano così a stabilizzare il clima in tutto il mondo, assorbendo l’anidride carbonica dall’atmosfera. Gli autori del dossier, pubblicato sulla rivista Nature Ecology & Evolution, hanno ribadito più volte la necessità di preservare questa ricchezza. Sotto questo punto di vista è rilevante il ruolo della Nasa: attraverso i satelliti può assolvere alla funzione di sorveglianza.

Come proteggere la miniera della biodiversità

Foreste biodiversità

Foto di Picography da Pixabay

“La Nasa sta facendo passi da gigante nel mettere insieme le immagini di più satelliti per osservare la Terra e misurare l’attività umana”, ha detto Woody Turner, capo dell’Earth Sciences Ecological Forecasting, che sostiene il progetto. “Il trucco – ha sottolineato – sta nell’ottenere tipi di dati molto diversi, spesso acquisiti su scale spaziali differenti”. L’Undp, attraverso l’amministratore Achim Steiner, ha ribadito la necessità di “proteggere, ripristinare e gestire in modo sostenibile la natura”. Un impegno “fondamentale per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile”.

L’obiettivo, insomma, è quello di mettere la ricerca sulla qualità delle foreste al centro del dibattito, visto che nel 2021, 196 paesi definiranno le priorità globali sulla biodiversità per i prossimi 30 anni alla Conferenza delle Nazioni Unite sulla biodiversità. E, nonostante le più giustificate preoccupazioni sulla condizione delle foreste, Hansen ha concluso con parole incoraggianti: “Abbiamo un messaggio ottimista. Nei tropici umidi, le foreste crescono molto rapidamente, quindi in un decennio potremmo migliorare la loro situazione”.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup