Back

La Brexit e la nuova IRA

Un veicolo è saltato in aria poco dopo le ore 20 nel centro di Londonderry in Irlanda del Nord. Non ci sono vittime, ma secondo la polizia si è trattato di un attentato “incredibilmente incosciente” che poteva trasformare la serata in un sabato sera di sangue.

I colpevoli sono stati individuati in due rappresentanti della “nuova IRA (Irish Republic Army)”, una fazione repubblicana dissidente che non ha mai accettato gli accordi di pace del 1998 nella regione. Tutte le forze politiche nord-irlandesi, compreso lo Sinn Fein, il partito indipendentista che era il braccio politico dell’Ira durante i trent’anni di guerra civile, hanno condannato l’azione terroristica. Ma il problema è molto serio.

Cos’è la nuova IRA

Nell’estate del 2012 alcuni quotidiani inglesi ricevettero un comunicato la cui sintesi era questa :“Dopo intense consultazioni, noi repubblicani irlandesi e alcune organizzazioni impegnate in azioni armate contro l’esercito e la polizia della corona britannica ci riuniamo tutti sotto una struttura unificata, con un’unica leadership, per costituire l’esercito repubblicano irlandese. Siamo ancora intenzionati a ottenere quei risultati presi con la Proclamation del 1916”.

L’idea di base era quella della Repubblican Action against Drugs, un gruppo che si proponeva di “sradicare” il problema della droga nella città di Derry , sempre in Irlanda del Nord, e dintorni, e da due movimenti indipendenti inclini alla lotta armata.

 

L’Irish Times, autorevole quotidiano irlandese ha descrittonuova IRA come il più grande e “più mortale” dei raggruppamenti repubblicani.

I suoi appartenenti sono stati accusati di aver sparato ad un uomo a Londonderry  nel’aprile del 2016 in quello che sembrava un vero e proprio un attacco in stile paramilitare, così come l’omicidio dell’ufficiale carcerario David Black nel 2012.

Il gruppo ha anche rivendicato la responsabilità dell’uccisione dell’ufficiale della prigione di Belfast, Adrian Ismay a marzo, che è morto dopo che un ordigno è esploso sotto il suo furgone.

Gli alti ufficiali di sicurezza dicono che la nuova IRA ha aumentato la sua capacità di compiere attentati molto violenti grazie all’uso del Semtex, esplosivo al plastico di brevetto cecoslovacco, usato dall’Armata Rossa ed in generale dalle forze armate del Patto di Varsavia, oltre che da varie organizzazioni terroristiche tra il 1970 e il 1990, che si ritiene sia stato utilizzato nell’omicidio di Ismay.

La nuova IRA e la Brexit

L’attentato di sabato 19 gennaio a Londonderry accende mille luci su quello che potrebbe accadere in Irlanda del Nord con la Brexit se dovesse rinascere il famoso confine con la repubblica d’Irlanda. Un argomento del quale ci siamo occupati nelle scorse settimane: “Il “limes” come si chiama in latino, “border” come si dice in inglese sta lì dal 1922 quando l’Irlanda fu divisa appunto in due, è lungo circa 500 chilometri, che disegna un’antica divisione tra contee,11, di cui 6 nella Repubblica e 5 nel Nord Irlanda.

 Tale confine, disordinato e non marcato da filo spinato come sarebbe facile immaginare, attraversa i luoghi più insoliti. Per gestire questo strano confine che non c’è realmente fru creta la “Common Travel Area” (Cta), una zona di libera circolazione tra l’Irlanda, il Regno Unito, l’Isola di Man e le Isole del Canale. Un’ antesignana dell’area Schengen sotto certi aspetti che consente ai cittadini del Regno Unito e dell’Irlanda di muoversi liberamente tra i due paesi senza i controlli che solitamente si svolgono alle frontiere, tipo quello sulle merci o sull’identità delle persone”.

Il “limes” come si chiama in latino, “border” come si dice in inglese sta lì dal 1922 quando l’Irlanda fu divisa appunto in due, è lungo circa 500 chilometri, che disegna un’antica divisione tra contee,11, di cui 6 nella Repubblica e 5 nel Nord Irlanda.

Tale confine, disordinato e non marcato da filo spinato come sarebbe facile immaginare, attraversa i luoghi più insoliti.

Per gestire questo strano confine che non c’è realmente fru creta la “Common Travel Area” (Cta), una zona di libera circolazione tra l’Irlanda, il Regno Unito, l’Isola di Man e le Isole del Canale. Un’ antesignana dell’area Schengen sotto certi aspetti che consente ai cittadini del Regno Unito e dell’Irlanda di muoversi liberamente tra i due paesi senza i controlli che solitamente si svolgono alle frontiere, tipo quello sulle merci o sull’identità delle persone.

Una situazione che l’Unione europea, in considerazione del fatto che entrambi i paesi ne sono membri, ha gradito molto ed ha aiutato anzi la cooperazione inter-frontaliera e contribuito allo sviluppo economico delle aree di frontiera-

Qui il nostro post sulla questione irlandese e la Brexit dello scorso 14 dicembre.

Eduardo Lubrano

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup