Back
antonio lubrano

Invidiare i ricchi non è più di moda

 Lo confesso senza arrossire: ho sempre invidiato i ricchi. Una invidia silenziosa, privata. E non credo di essere l’unico a sognare di sedermi per magìa sul trono dorato di uno dei signori più danarosi del mondo. Ovviamente spendendo poi tutto il denaro possibile in mille godurie. Un modello di riferimento potrebbe essere – e non solo per me – il russo Abramovic. O l’occidentale Bill Gates. Pensate alle disponibilità – chiamiamole così – di Abramovic. Possiede uno yacht lungo 160 metri, un aeroplano con una sala da pranzo capace di mettere a sedere trenta ospiti, un elicottero, un sottomarino, un jet per le commissioni più urgenti, che volete di più? Mi resta la curiosità di sapere su quanti miliardi di dollari o di euro Abramovic può contare per togliersi ancora qualche sfizio, come si direbbe a Napoli. Attualmente, se sono bene informato il super-ricco vive in Israele. Qual è l’entità reale del suo patrimonio? Trenta, quaranta, cinquanta milioni di dollari? Chissà..Beato lui.

Ma la mia invidia per Abramovic, per Bill Gates o per Musk e Bezos(altri ben noti ricconi) è scomparsa di colpo quando ho appreso che i succitati miliardari, gli uomini più ricchi del nostro pianeta, sono tra i più tenaci inquinatori del mondo! Si tratta – attenzione! – di una infima minoranza, sono una ventina i super-ricchi, non di più. Ebbene ognuno di loro emette tonnellate di CO2.Qualche esempio? Abramovic 8495,Bill Gates 7408,Musk 2000.

Per darvi un’idea dell’enormità di questa produzione basta citare la produzione di CO2 di un italiano medio: 3 tonnellate all’anno! Poco di più l’americano medio:cinque!

Voi adesso vi chiederete, come faccio io nello stesso momento, quale danno fa questa CO2. Provo a spiegarvelo a parole mie: si tratta di anidride carbonica o ossido di carbonio che insidia l’esistenza dell’ozono. E che cos’è l’ozono? Uno strato gassoso, una specie di coperta, che protegge il pianeta Terra dall’azione nociva dei raggi ultravioletti provenienti dal Sole. E’ chiaro? Ho fatto del mio meglio volgarizzando qua e là le definizioni ufficiali.

Ma come fanno i super-ricchi a inquinare il mondo intero? Be’ è semplice: con le loro attività industriali e con la loro vita stessa, ricca di svaghi a dir poco :yatch, aerei personali, ville, sottomarini, elicotteri..

Teniamo presente che questi egregi signori sono, come ho detto, non più di una ventina mentre la popolazione della Terra è passata nell’arco di un secolo da due miliardi di persone a otto miliardi! E c’è una previsione dell’ONU che parla di un traguardo prossimo più folto:dieci miliardi !

Certo, non è confortante per ogni essere umano normale tirare a campare con pochi soldi  ma anche con un onorevole stipendio mensile. Il cittadino qualsiasi del mondo deve farsi continuamente i conti in tasca. Ma almeno ha la coscienza a posto quando respira: non ha in alcun modo contribuito ad ammorbare l’aria. Magra consolazione? Di certo non ci fa star meglio l’invidia per gli straricchi!

 

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup