Back

Interceptor: il robot che eliminerà la plastica dai fiumi

Interceptor. E’ il nome di un robot che  dovrebbe aver ripulito 1000 fiumi in tutto il mondo dai rifiuti plastici nei prossimi 5 anni. E’ il progetto-scommessa dell’azienda olandese non-profit The Ocean Cleanup, che ha creato un robot che ripulirà l’80% dei fiumi del mondo entro cinque anni.

L’azienda ha già in corso un progetto “Bonifica dell’Oceano” ed ha deciso di estendere la sperimentazione anche ai fiumi per eliminare alla fonte la plastica che arriva nei mari. Per farlo ha usato ancora una volta la tecnologia: un dispositivo galleggiante ad energia solare che raccoglie i rifiuti plastici che galleggiano sulla superficie dell’acqua e li guida su un nastro trasportatore e in un cestino da riciclare.

Anche se la tecnologia è stata appena presentata nei Paesi Bassi, il nome “Interceptor” si è già guadagnato una notevole reputazione come difensore dell’ambiente. Raccoglie 30 tonnellate di rifiuti al giorno dal fiume Klang in Malesia, dove una delle prime navi lavora da due mesi.

 

Si stima che circa 5 trilioni di detriti di plastica stanno galleggiando sugli oceani in questo momento, secondo il National Geographic.

Il fondatore dell’organizzazione The Ocean Cleanup, Boyan Slat ritiene che 1.000 fiumi in tutto il mondo siano responsabili di circa l’80% della plastica che si riversa nei nostri oceani. Da qui il suo obiettivo: pulirli tutti nei prossimi 5 anni. Chiede il sostegno dei governi e delle imprese per far finanziare alcune delle operazioni, coprendo in parte il costo delle macchine, circa 700.000 euro ciascuna.

Cos’è la “Bonifica dell’Oceano“?
Boyan Slat, venticinque anni, che ad un certo punto ha abbandonato l’università, ha fondato l’ONG olandese nel 2014. Si concentra sull’ingegneria, con l’obiettivo di favorire l’ambiente.

Slat si è preoccupato dell’inquinamento plastico fin dal liceo e questo lo ha portato a rinunciare ai suoi studi di ingegneria aerospaziale presso la Delft University of Technology e a lavorare allo sviluppo di tecnologie avanzate per la pulizia degli oceani di tutto il mondo. Il suo primo prototipo di Interceptor per la pulizia degli oceani ha affrontato problemi tecnici e dopo lunghi mesi di test, l’organizzazione ha riferito in ottobre che la loro tecnologia sta lavorando con successo sul Great Pacific Garbage Patch situato tra le Hawaii e la California.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup