Back

In Europa c’è qualcuno che si oppone allo sviluppo sostenibile

Un recente sondaggio tra gli elettori europei ha rilevato che il 77% di coloro che si recheranno alle urne tra i prossimi 23 e 26 maggio, ritiene che i temi dello sviluppo sostenibile, il riscaldamento globale, ed un diverso governo del mondo per un ambiente migliore, siano criteri importanti per decidere per chi votare alle elezioni europee.

Eppure. C’è un’alleanza di partiti politici autoritari e nazionalisti che potrebbe guadagnare più di 70 seggi in questa prossima consultazione elettorale continentale:  un’alleanza che parla di sovranità e libertà, ma che tra i suoi obiettivi ha quelli di mettere in crisi le stesse istituzioni che l’Europa ha costruito dagli anni ’50 e potrebbe porre fine al progetto di pace costruito sulla scia della seconda guerra mondiale.

Questi partiti che sognano un’Europa fatta di Stati autoritari e autocentrici, sono gli stessi che si oppongono all’azione per il clima e mettono in discussione l’esistenza stessa della crisi climatica.

Un gruppo di giornalisti di investigativejournalismforeu.net ha provato a fare chiarezza su queste persone ed ecco cosa hanno potuto scoprire.

“In un’indagine durata mesi, i giornalisti Susanne Götze e Annika Joeres hanno rintracciato i negazionisti del cambiamento climatico dove nessuno si aspettava che fossero. Agiscono come consulenti scientifici del Bundestag tedesco. Siedono come deputati conservatori e liberali al Parlamento europeo. Sono a capo di organizzazioni economiche neoliberali. Essi influenzano la politica climatica di tutti i partiti di estrema destra in Europa. La loro comunanza: di solito sono uomini di età superiore ai 60 anni. Desiderano un mondo in cui nessuno si preoccupa di leggi volte ad arrestare il cambiamento climatico, contraddicono il consenso scientifico e sostengono un’economia sfrenata.

Gli autori dell’indagine hanno condotto ricerche sul campo negli Stati Uniti, Francia, Regno Unito, Germania e Austria. Hanno accompagnato i negazionisti del cambiamento climatico alle loro conferenze e hanno osservato il lavoro dei gruppi di riflessione pertinenti. La rete di negatori del cambiamento climatico è ampia – e non vuole essere rivelata: Susanne Götze e Annika Joeres sono state infine considerate persone non grate in una delle conferenze. Un think tank associato ai negazionisti del cambiamento climatico ha anche cercato di fermare, tramite un’ingiunzione di emergenza, la pubblicazione di una storia sull’emittente pubblica tedesca”.

Daniel Mittler,  il direttore politico di Greenpeace International sostiene :”Le cose potrebbero peggiorare se nei prossimi 5 anni gli attori autoritari, negando la crisi climatica, giocano un ruolo significativo nel parlamento europeo.

L’Europa si trova quindi di fronte a una scelta netta nelle elezioni di maggio. Il continente può scegliere la xenofobia e la divisione, che metterebbe a repentaglio l’indispensabile azione per il clima, nonché il progetto europeo di pace. Oppure l’Europa può scegliere di raccogliere la sfida degli scioperanti scolastici, riguadagnare legittimità con i suoi cittadini e fare della più grande economia del nostro pianeta un leader globale su questioni che hanno un impatto su tutte le nostre vite, come il cambiamento climatico.

In ogni caso, ciò che l’Europa farà nei prossimi cinque anni ha un significato veramente globale e il mondo dovrebbe prestare maggiore attenzione alle elezioni europee. Tutti i nostri futuri dipendono dalla scelta dei futuri europei”.

 

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup