Back
Cambiamento climatico

Il manuale per spiegare bene il cambiamento climatico

Climate change, cioè cambiamento climatico, o anche “non ci sono più le mezze stagioni”. A volte la scienza soprattutto quella che è direttamente connessa con la vita di tutti i giorni della gente, dovrebbe esprimersi in modo estremamente semplice. Certo, senza arrivare ai proverbi o ai luoghi comuni ma usando frasi e concetti molto vicini alla realtà.

È esattamente quello che suggerisce il manuale per gli esperti di comunicazione prodotto due anni fa dal Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico (IPCC nella sigla internazionale) il foro scientifico, formato nel 1988 da due organismi delle Nazioni Unite, l’Organizzazione meteorologica mondiale e il Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente allo scopo di studiare il riscaldamento globale. È poco conosciuto dal grande pubblico perché è stato scritto “dagli esperti per gli esperti”, ma ora è stato reso disponibile.

La copertina del manuale dell’IPCC

Cambiamento climatico: il manuale

Il manuale illustra il modo migliore per comunicare al pubblico la scienza che sta dietro al cambiamento climatico. Sebbene, come anticipato, sia destinato ai professionisti, contiene molti consigli applicabili alle interazioni quotidiane con amici e familiari. La guida dice che, sebbene i fatti siano importanti, i grandi numeri sono spesso lontani dalla realtà quotidiana delle persone. Quindi può essere una lettura utile per tutti anche per capire se chi ci sta raccontando qualcosa sul clima lo sta facendo in modo comprensibile.

Suggerisce quindi un percorso di avvicinamento alle storie delle persone che leggono o ascoltano un report o una conferenza sul tema. di raccontare una storia più umana.

License to use Creative Commons Zero – CC0

Sei regole per una comunicazione che faccia capire

1. Essere un comunicatore sicuro di sé. Gli scienziati sono generalmente molto fidati. Utilizzando una voce autentica, è possibile comunicare in modo efficace con qualsiasi pubblico.
2. Parlare del mondo reale, non di idee astratte.  Sebbene definiscano il discorso scientifico e politico, i “grandi numeri” del cambiamento climatico (obiettivi di temperatura media globale e concentrazioni di anidride carbonica atmosferica) non si riferiscono alle esperienze quotidiane delle persone. Iniziare la conversazione sul clima su terra, usando un linguaggio chiaro ed esempi con cui il vostro pubblico ha più probabilità di avere familiarità.
3. Connettersi con ciò che è importante per il pubblico. La ricerca mostra costantemente che i valori e le opinioni politiche delle persone hanno una maggiore influenza sul loro atteggiamento nei confronti del cambiamento climatico rispetto al loro livello di conoscenza scientifica. Collegamento con valori pubblici ampiamente condivisi, o punti di “interesse locale” nella vostra comunicazione e l’impegno rende più probabile che la vostra scienza venga ascoltata.
4. Raccontare una storia umana. La maggior parte delle persone capisce il mondo attraverso aneddoti e storie, piuttosto che attraverso statistiche e grafici, quindi puntando ad una struttura narrativa e mostrando il volto umano dietro la scienza quando si presentano le informazioni aiuterà a raccontare una storia avvincente.
5. Condurre con ciò che si conosce. L’incertezza è una caratteristica della scienza del clima che non dovrebbe essere ignorata o messa da parte, ma può diventare un ostacolo importante nelle conversazioni con i non scienziati. Concentrarsi sulle cose “note” prima delle “incognite” e sottolineare dove ci sono aree di forte accordo scientifico intorno ad un argomento.
6. Utilizzare la comunicazione visiva più efficace. La scelta delle immagini e dei grafici è importante tanto quanto quella verbale e la comunicazione scritta.

Opinione sui fatti

Il punto” – sostiene il manuale – è quello di aiutare le persone a farsi un’opinione basata sui fatti. Fare in modo che ogni persona sia in grado di mandare un messaggio agli altri sulla realtà della crisi climatica e sensibilizzi su ciò che ognuno fare per aiutare“. Un pò quello che cerchiamo di fare a Impakter Italia.

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup